Giovanni Bombardieri nominato Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria

bombardieri

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 11 APR – Giovanni Bombardieri, attuale procuratore aggiunto di Catanzaro, é stato nominato Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria. La nomina é stata decisa all’unanimità dal Plenum del Csm, che ha accolto la proposta fatta anche il quel caso all’unanimità il 29 marzo scorso dalla Commissione incarichi direttivi. Bombardieri succede a Reggio a Federico Cafiero De Raho, attuale Procuratore nazionale antimafia.

Leggi il resto

‘Ndrangheta: arrestato il boss Giuseppe Pelle, era latitante

Il blitz della polizia scattato nella notte a Condofuri, in provincia di Reggio Calabria

pelle-kSRC-U434601062853017fbH-593x443@Corriere-Web-Sezioni

di Carlo Macrì
CONDOFURI (Reggio Calabria) – Era in compagnia di alcuni fedelissimi, quando la Polizia di Stato e gli agenti dello Sco, con un blitz improvviso hanno fatto irruzione in un casolare di campagna, alla periferia di Condofuri, a poche decine di chilometri da Reggio Calabria mettendo fine alla latitanza di Giuseppe Pelle, 58 anni, di San Luca, esponente di primo piano nella geografia criminale della ‘ndrangheta.

Leggi il resto

6 marzo: Giornata dei Giusti

«La Repubblica… riconosce il 6 marzo come Giornata dei Giusti dell’umanità, dedicata a mantenere viva e rinnovare la memoria di quanti, in ogni tempo e in ogni luogo, hanno fatto del bene salvando vite umane, si sono battuti in favore dei diritti umani durante i genocidi e hanno difeso la dignità della persona rifiutando di piegarsi ai totalitarismi e alle discriminazioni tra esseri umani».

giardino_dei_giusti_monumento

È l’incipit della legge 20 dicembre 2017 n. 212[1] recante Istituzione della Giornata in memoria dei Giusti dell’umanità, approvata in via definitiva dal Senato il 7 dicembre 2017.

Leggi il resto

‘Ndrangheta: tonnellate di droga dall’Albania alla Calabria, 25 arresti e 46 indagati

“Operazione Stammer 2-Melina”, disarticolata organizzazione criminale in Calabria: 25 arrestati, tra cui tre capi cosca, responsabili dell’importazione di circa 5 tonnellate di marijuana dall’Albania. Complessivamente 46 indagati

gratteri 8

Dalle prime ore della mattinata è in corso, su gran parte del territorio nazionale, l’esecuzione di decine di ordinanze di custodia cautelare emesse dal Tribunale di Catanzaro e volte a neutralizzare una ramificata organizzazione criminale di stampo ‘ndranghetistico dai marcati profili internazionali, capace di far giungere in Italia tonnellate di marijuana dall’Albania.

Leggi il resto

‘Ndrangheta, in Slovacchia sette italiani arrestati: tra loro l’imprenditore Vadalà di cui aveva scritto il reporter ucciso

Della famiglia dell’imprenditore italiano e dei presunti legami con la criminalità organizzata ha scritto il giornalista nel reportage pubblicato mercoledì dal suo giornale. La pista principale delle indagini è proprio quella che porta in Calabria: il capo della polizia slovacca Tibor Gaspar ha fatto sapere che nel corso delle perquisizioni sono state arrestate complessivamente una decina di persone

Jan-kuciak

di F. Q. | 1 marzo 2018
Sono sette gli italiani arrestati in Slovacchia nell’indagine nata dal reportage del giornalista Jan Kuciak, ucciso domenica con la fidanzata.

Leggi il resto

I ragazzi accanto a Libera: protagonisti di una Locride che cambia -Le scuole incontrano don Luigi Ciotti

Terra: Solchi di Verità e Giustizia” è il tema scelto per il 21 marzo, Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno in Ricordo delle Vittime Innocenti delle Mafie.

ciotti-libera-palco

A Foggia la manifestazione nazionale ed a Vibo Valentia la regionale per la Calabria.

Leggi il resto

Boss di Palmi al 41bis deve scontare 7 ergastoli, ma potrà andare a casa della mamma, condannata all’ergastolo

Lui è al 41bis e deve scontare 7 ergastoli, la mamma ha 91 anni e deve scontare una condanna all’ergastolo per associazione mafiosa e omicidio, ma presto i due potrebbero incontrarsi a Palmi, a casa della donna.

carcere-768x457

di Bruno Palermo

Loro sono Domenico Gallico, boss di Palmi, e la mamma Lucia Giuseppa Morgante.

Questa la clamorosa notizia riportata dall’Ansa che pubblichiamo di seguito.

Leggi il resto

Kiterion, condanne per oltre 116 anni di carcere e 30mila euro di risarcimento per Libera

Oltre 116 anni di carcere per gli undici imputati col rito ordinario per Kiterion.

Operazione-Kyterion-768x573

di Bruno Palermo

Questa la sentenza di primo grado letta questo pomeriggio nel Tribunale di Crotone. Kiterion è l’operazione della della DDA di Catanzaro denominata gemella di “Aemilia” e “Pesci”.

Leggi il resto