Mosaico dei giorni Il muro di Berlino e gli altri muri 9 novembre 2009 – Tonio Dell’Olio

Mosaico dei giorni
Il muro di Berlino e gli altri muri
9 novembre 2009 – Tonio Dell’Olio



Lasciate che una volta tanto scriva di un argomento di cui oggi riferiscono tutti i giornali: il ventesimo anniversario della caduta del muro di Berlino.
Se oltre a celebrare giustamente il passato riuscissimo a riflettere sull’oggi, dovremmo pensare anche ai muri che resistono e si consolidano.

Leggi il resto

Mosaico dei giorni -Le generazioni del non lavoro 21 ottobre 2009 – Tonio Dell’Olio

Mosaico dei giorni
Le generazioni del non lavoro
21 ottobre 2009 – Tonio Dell’Olio
Il “posto fisso” è questione che riguarda le politiche del lavoro che soltanto i sindacati, le forze imprenditoriali e il governo possono trattare con competenza e qualche possibilità di soluzione.
In questa rubrica mi preme mettere in luce non tanto i danni che produce la precarietà in termini di sfruttamento del lavoro, di retribuzioni risibili, di pensioni-miraggio, di riduzioni in schiavitù…, quanto i gravi danni (a volte irreparabili) della flessibilità spinta, dell’inoccupazione e del lavoricchio.

Leggi il resto

Mosaico dei giorni-Il popolo danese giusto tra le nazioni di Tonio Dell’Olio

Mosaico dei giorni
Il popolo danese giusto tra le nazioni
20 ottobre 2009 – Tonio Dell’Olio

Yad Vashem è il nome ebraico del Museo della Shoah che si può visitare andando a Gerusalemme. Un complesso di enormi proporzioni molto curatodal punto di vista architettonico e ricco di simbologie di quella tragica infamia dell’umanità che fu l’uccisione scientificamente programmata di milioni di ebrei.

Leggi il resto

MOSAICO DEI GIORNI-DIO C’E’

Mosaico dei giorni
Dio c’è
8 ottobre 2009

Tonio Dell’Olio

A pochissimi minuti dalla diffusione della notizia che la Corte Costituzionale aveva bocciato il Lodo Alfano, il primo lapidario commento mi giunge via Facebook e dice:

“Dio c’è”.


Mai affermazione sembrò tanto sagacemente pertinente. Eppure personalmente non ritengo sia il caso di scomodare le certezze di fede su un tema come questo, né penso sia materia di teologia. La giurisprudenza basta e avanza!


Leggi il resto