Libera-Intitolazione strada a Gianluca Congiusta

Print Friendly

Bandiera libera

Il coordinamento Libera Locride e l’associazione Cambi@menti, in tutte le sue componenti, esprimono viva soddisfazione per la recente delibera della Prefettura di Reggio Calabria che ha autorizzato l’intitolazione di una strada di Siderno a Gianluca Congiusta, il giovane imprenditore ucciso dalla ‘ndrangheta il 24 maggio del 2005.

Non è un posto scelto a caso, si tratta dello slargo comunale sito tra via Torrente Arena e via Condassondolo, luogo dove Gianluca è stato ucciso e dove oggi sorge il monumento dedicato a lui e a tutte le vittime innocenti di mafia.

La soddisfazione è tanta, l’emozione anche, perché è stata proprio l’associazione Cambi@menti, nel febbraio del 2015, a inoltrare al comune di Siderno tale richiesta, trovando d’accordo la Commissione Straordinaria che, con delibera dell’8 maggio 2015, ha avviato la pratica per ottenere l’autorizzazione dal Ministero dell’Interno.

Un plauso nel segno della continuità va poi all’attuale amministrazione comunale guidata dal Sindaco Pietro Fuda che ha sostenuto l’iniziativa.

Libera fa della Memoria il suo impegno più grande, lavorando con la società civile, con le scuole e le associazioni del territorio affinché le storie delle vittime innocenti delle mafie non vengano mai dimenticate. Ricostruire e diffondere le loro storie, associando ai nomi un volto, come quello di Gianluca, significa sia salvaguardare il loro diritto al ricordo che assolvere il nostro dovere sociale di fissarli nella memoria collettiva, sottolineando la dimensione pubblica di un dolore e un dramma privato che ha visto e vede tutt’oggi la famiglia Congiusta e tante altre famiglie lottare senza sosta e con grande coraggio per ottenere giustizia.

Cambi@menti è fiera di essere stata capofila di questo piccolo grande segno donato a Siderno, donato a Gianluca, per la famiglia Congiusta, con la famiglia Congiusta che, nel silenzio della più pura e vera dignità, ringrazia.