Salvatore Fuda ce l’ha fatta: è consigliere della Città Metropolitana

Print Friendly

salvatore-fuda 1

Salvatore Fuda, sindaco di Gioiosa Jonica e candidato dell’Unione dei Comuni della Valle del Torbido, ce l’ha fatta: è diventato consigliere della neonata Città Metropolitana di Reggio Calabria (sono 14 in tutto), il nuovo ente locale in sostituzione della disciolta Provincia, superando di poco – all’interno della propria lista – il Presidente del Consiglio Comunale di Locri, Michele Maio.

Con un’operazione di immediata abilità tattica e di profondo respiro strategico, l’Unione dei Comuni – che ha condotto le operazioni pensando ed agendo come un soggetto politico unitario – è riuscita ad eleggere il suo rappresentante prescelto e a garantire alla Locride una presenza forte ed autonoma nel nuovo Consiglio Metropolitano. Non era affatto facile, vista la forza della lista targata PD e vista l’assenza di grandi movimenti politici alle spalle: ricordiamo che a votare sono stati i sindaci e i consiglieri di tutta la provincia, con un voto ponderato differenziato per fasce di popolazione comunale. Reggio Calabria, chiaramente, non poteva che dettare legge viste le proporzioni demografiche le danno un netto vantaggio in termini di voto ponderato rispetto alle altre aree del territorio provinciale.

Fuori da ideologismi inutili e superati, ragionando in termini estremamente pragmatici anche insieme ai consiglieri di altri comuni (Roccella Jonica su tutti), Fuda e gli altri sindaci della Valle del Torbido hanno sancito – di fatto – la nascita dell’Unione come protagonista della politica provinciale, un soggetto con cui relazionarsi in forza della sua dimensione politica e demografica e non più come un mero consorzio intercomunale. Un piccolo capolavoro di compattezza e lungimiranza, che darà grande forza al percorso ancora nascente dell’Unione stessa. Per Salvatore Fuda, evidentemente, è anche un successo individuale, un autentico attestato di stima nei confronti della sua persona e della buona amministrazione di cui è quotidiano protagonista: adesso, gli toccherà il compito di rappresentare la Locride, con un vincolo fiduciario soltanto nei confronti del suo territorio e senza dover rispondere direttamente ad alcun partito che ne ha pilotato l’elezione. Una bella sfida che, ne siamo certi, affronterà con l’ampiezza di pensiero e l’autonomia operativa che gli sono propri.

I risultati complessivi dell’elezione dei 14 consiglieri della Città Metropolitana ci indicano molte altre cose: il successo (previsto e prevedibile) del listone targato PD, con 9 eletti in gran parte provenienti dalla città di Reggio Calabria e con l’ottimo risultato della candidata del PD della Locride (Caty Belcastro, Vicesindaco di Caulonia); la crisi del centrodestra reggino, che arriva ad eleggere soltanto due consiglieri metropolitani; l’exploit della lista di area socialista, con due eletti che si muoveranno comunque in sinergìa con il Partito Democratico; la sconfitta della lista “Territorio e Identità” voluta da Michele Tripodi, sindaco di Polistena, con nessun eletto nel nuovo Consiglio Metropolitano. Rimane la profonda insoddisfazione per un ente locale completamente sottratto alla rappresentatività democratica, con i cittadini tagliati fuori da ogni livello di partecipazione: votano solo sindaci e consiglieri comunali e decide soprattutto la città (nettamente più popolosa) di Reggio Calabria. La Città Metropolitana, di fatto, sarà uno strumento “politicista” nel quale si esalteranno i giochi di palazzo sin dal momento costituente delle elezioni: Salvatore Fuda – in rappresentanza anche e soprattutto dei suoi elettori – sappia sfuggire a questa perversione della politica democratica, facendosi interprete di una reale connessione con la società e con i cittadini.

Pubblichiamo di seguito tutti gli eletti, ai quali ovviamente auguriamo un buon lavoro. Lista PD Demetrio Marino (ex PdL, oggi vicino a Giuseppe Falcomatà) Caterina Belcastro (vice sindaco di Caulonia) Nino Castorina (capogruppo Pd in consiglio comunale a Reggio Calabria) Antonino Nocera (consigliere comunale Reggio Calabria) Riccardo Mauro (consigliere comunale reggino delegato alla Città metropolitana) Filippo Bova (presidente della Commissione consiliare Città metropolitana) Filippo Quartuccio (consigliere comunale Reggio Calabria) Fabio Scionti (sindaco di Taurianova) Salvatore Mafrici (sindaco di Condofuri) Lista Centrodestra Eduardo Lamberti Castronuovo (sindaco San Procopio) Domenico Giannetta (sindaco Oppido Mamertina) Lista area socialista Pierpaolo Zavettieri (sindaco Roghudi) Giuseppe Zampogna (sindaco di Scido) Lista Locride Metropolitana Salvatore Fuda (sindaco di Gioiosa Jonica)

Notizia tratta da: http://ciavula.it/2016/08/salvatore-fuda-ce-lha-fatta-e-consigliere-della-citta-metropolitana/