Il nuovo prefetto Michele Di Bari: “Entrerò nella Vostra storia per respirare le Vostre speranze”

Print Friendly

 

 sindaco-prefetto-770x439_c

Con gioia vengo tra Voi per percorrere le strade di un territorio che ha bisogno, nella quotidianità, della forza costruttiva di tutti coloro che avvertono la legalità quale strumento di crescita e di sviluppo.

Tutti siamo chiamati a vivere la pienezza dei diritti, laddove la cultura di una popolazione con antiche radici, conserva intatta la vivacità di un pensiero capace di irrobustire l’intelaiatura di una società laboriosa che guarda al suo futuro con fiducia e rinnovato impegno. Ernest Hemingway asseriva: “Dobbiamo abituarci all’idea che ai più importanti bivi della nostra vita non c’è segnaletica”. E nei crocevia della nostra vita, i principi costituzionali ed i valori che nel passato hanno progressivamente formato una civiltà in cui ognuno si rispecchiava per seguire scrupolosamente le sue regole, rappresentano un insostituibile tracciato. In tal modo, il riconoscersi nella solidarietà, nel mutuo soccorso, nella cultura e nella sua storia, hanno rivelato al mondo intero la forza di una Popolazione che sa sempre rialzarsi, anche dopo due distruttivi terremoti, e sa reagire ai soprusi ed alla lesione della dignità umana, la cui azione spesso è rallentata da forme di illegalità. Ed agli uomini ed alle donne che vivono dentro la cornice costituzionale, tanti e animati da passioni forti, le Istituzioni devono assicurare adeguati livelli della qualità della vita, soprattutto nei confronti dei diversamente abili, e prevenire con vigore il malaffare. Entrerò nella Vostra storia per respirare le Vostre speranze, ma anche per farmi carico della diuturna richiesta di sicurezza che in questa Città metropolitana è fortemente sentita al pari della tutela dei diritti. Nell’esercizio della funzione affidatami dal Governo, su proposta del Signor Ministro dell’Interno, della quale sono onorato, spenderò ogni energia con impegno, lealtà, trasparenza e disponibilità al dialogo e con l’obiettivo di sostenere la rete virtuosa delle relazioni tra Istituzioni, statali e locali, Società civile e Privato sociale. Dedicherò massima attenzione al rispetto dei Diritti della Persona, al buon andamento delle Autonomie, alla salvaguardia della sicurezza, alla difesa dell’ambiente e del territorio, alla tutela di coloro che vivono in condizione di bisogno. Con tali sentimenti, rivolgo il più cordiale saluto alla popolazione, ai Parlamentari, alle Autorità religiose, politiche, civili e militari, alla Magistratura, al Presidente della Giunta Regionale, ai Sindaci e agli Amministratori regionali e locali, agli Esponenti degli ambienti economici, imprenditoriali e produttivi, ai Rappresentanti delle Organizzazioni dei lavoratori, ai Responsabili e agli Operatori degli Organi d’informazione, alle Organizzazioni ed Associazioni di volontariato, culturali, sportive, ricreative e di servizi e ai Dirigenti degli Uffici Pubblici. (foto marchiodoc.it)

Michele di Bari
fonte:LAXSTYLE