Il pentito Giuseppe Costa racconta la guerra di mafia di Siderno

Print Friendly

«Tommaso ha ucciso Vincenzo Figliomeni » 
Accusa Cosimo Commisso e il suo gruppo di fuoco.


di PASQUALE VIOLI LOCRI - «Ad uccidere Vincenzo Figliomeni, “u briganti”, sono stati mio fratello Tommaso e Franco Agostino, io non volevo ma loro, i miei fratelli hanno deciso così». E’ preciso nei racconti Giuseppe Costa, preciso per ogni particolare che riguarda le azioni compiute dalla sua famiglia nell’ambito della criminalità organizzata di Siderno. E’ meno lucido quando deve riferire le notizie apprese sui possibili affiliati alla famiglia Commisso.