Legalita’: nuova tappa gemellaggio tra Gioiosa e Desio

Print Friendly

Legalita’: nuova tappa gemellaggio tra Gioiosa e Desio

(ANSA) – CATANZARO, 24 APR – Dopo l’esperienza di un anno fa, il gemellaggio tra la Scuola Etica e Libera di Educazione allo Sport di Gioiosa Jonica e l’Aurora Desio si arricchisce di una nuova tappa.

Lo scorso anno, tra il 28 aprile ed il 1 maggio 2012, quindici bambini appartenenti alla Scuola Etica e Libera di Educazione allo Sport di Gioiosa Jonica, in Calabria, hanno partecipato al gemellaggio ideato e proposto dall’Aurora Desio, societa’ di calcio dilettantistico della cittadina brianzola dove il Consiglio comunale e’ stato sciolto nel novembre 2010 per infiltrazioni mafiose. Erano i Pulcini dello Sporting Gioiosa, prima scuola calcio etica d’Italia, nata tre anni fa da un’idea di Francesco Rigitano, referente per la Locride di Libera – Associazioni, nomi e numeri contro le mafie (presieduta da Don Luigi Ciotti).

Il gemellaggio a Desio ha rappresentato un ”ponte” che ha unito diverse realta’ impegnate nella lotta all’illegalita’ e a tutte le mafie: quella lombarda, con i bambini dall’Aurora Desio, quella calabrese, con i bambini Scuola Etica e Libera di Educazione allo Sport, e quella siciliana, con i bambini della Scuola Calcio Sport Village di Palermo. Un evento sportivo ma soprattutto un momento di confronto, scambio, nascita di forti legami che si sono concretizzati nella firma, avvenuta presso la sala consiliare del Comune di Desio, del Codice Etico, ideato dalla Scuola Etica e Libera di Educazione allo Sport, che promuove il rispetto della legalita’ e del fair play per atleti, allenatori, dirigenti, tifosi.

L’iniziativa ha dato vita al primo torneo ”Dai un calcio all’illegalita”’, col sostegno dell’Inter. Hanno partecipato sei squadre di Pulcini: le due ospiti, l’Aurora, l’Inter, il Monza e lo Sparta Novara. Ad assistere alle partite anche i familiari dei bambini, che sono stati coinvolti in tutte le attivita’.

Tra il 25 ed 28 aprile si terra’ la seconda tappa del gemellaggio, che vedra’ giungere in visita nella Locride 15 bambini della Scuola Calcio Aurora Desio, accompagnati da familiari ed operatori (in tutto 38 persone), per rivedere i loro amici calabresi e partecipare alle attivita’ organizzate dalla Scuola Etica e Libera di Educazione allo Sport. Diverse le attivita’ in programma: animazione, arte e gioco per i bambini; un torneo calcistico tra le scuole calcio gemellate, Aurora Desio e Sporting Gioiosa, e altre societa’ sportive della provincia. (ANSA).