Strage Duisburg, per Strangio condanna all’ergastolo

Print Friendly

Strage Duisburg -Carcere a vita per tutti

 

E’ stato condannato all’ergastolo, Giovanni Strangio, ritenuto l’ideatore ed uno degli esecutori della strage di Duisburg, avvenuta il 15 agosto 2007 nella città tedesca. La sentenza è stata emessa dai giudici della Corte d’assise di Locri. Insieme a Strangio sono stati condannati al carcere a vita altri sette imputati: il filone d’inchiesta è sempre quello che riguarda i delitti commessi nel corso della faida di San Luca, culminata con l’orrore di Duisburg, quando nei pressi di un ristorante italiano furono uccise sei persone per mano della ‘ndrangheta.


Le condanne- La Corte d’Assise ha disposto 8 ergastoli sui 9 richesti dalla procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria per Giovanni Strangio, Gianluca Nirta, Giuseppe e Francesco Nirta, Sebastiano Romeo, Francesco Pelle, Francesco e Sebastiano Vottari. Tre, invece, sono state le condanne minori: 9 anni di reclusione ad Antonio Carabetta e Sonia Carabetta, per i quali la Procura ne aveva chiesti 18, e 12 anni ad Antonio Pelle, 18 era la richiesta.