La madre di Gianluca: «Non uccidete più»

Print Friendly

La madre: «Non uccidete più»

Papà Mario: «C’è stata giustizia, ci aspettavamo questa sentenza»


LOCRI – «Non sono né contenta, né triste,mi sento didireuna sola cosa, non uccidete più». E’ con queste parole che la madre di Gianluca Congiusta, ha commentato la sentenza.


Una donna, Donatella Catalano che in tutti questi anni, oltre a chiedere che si arrivasse alla verità sulla morte del figlio, ha sempre cercato di capire perché un giovane di 32 possa essere stato ucciso così brutalmente.
La reazione di Mario Congiusta, padre della vittima, che in questi anni ha intrapreso una vera e propria campagna per la legalità a tutti i livelli, a pochi minuti dalla sentenza ha voluto commentare solo con pocheparole:«E’ stata fatta giustizia – ha detto Mario Congiusta – una sentenza che è inutile nasconderlo ci aspettavamo».
Troppa invece lacommozioneper le sorelle del giovane imprenditore assassinato a Siderno, che alla lettura della Corte d’Assise hanno assistito strette alla madre, rompendo con un pianto liberatorio la loro uscita dall’aula del Tribunale di Locri.
Accanto alla famiglia Congiusta anche Doris Lo Moro che ha voluto essere vicina ai familiari di Congiusta:
«Sono persone che hanno sofferto tanto – ha detto la LoMoro – ed io oggi che la giustizia ha fatto il suo corso,
ho voluto essere vicino a loro».

Paki Violi

fonte: il Quotidiano