Mafia/ La nipote Messina difende lo zio: è una persona bellissima

Print Friendly

Mafia/ La nipote Messina difende lo zio: è una persona bellissima

La giovane ha pubblicato alcuni post su Facebook

A tre giorni dalla cattura a Favara del superlatitante agrigentino Gerlandino Messina, la nipote del boss, figlia di una sorella, prende le difese dello zio intervenendo in un forum avviato su una bacheca di Facebook. La ragazza, che trova sostegno anche nei commenti lasciati dal fidanzato, scrive di essere “fiera d’essere nipote” di Gerlandino Messina, definendo il parente una “persona bellissima”. Le parole della giovane hanno suscitato le risposte indignate degli altri cibernauti, che hanno ricordato l’uccisione, da parte del capomafia di Porto Empedocle, del maresciallo Giuliano Guazzelli nell’aprile del ’92; e la morte del piccolo Giuseppe Di Matteo, figlio di un collaboratore di giustizia, rapito da Messina nel ’93, e sciolto nell’acido da Giovanni Brusca dopo 779 giorni di prigionia.


Pillole di ucceo goretti

Ogni scarrafone è bello ‘a mamma soja”

‘O scarrafone è n’inzetto ca’ se trova dint’a ttutte ‘e ccase vecchie, è niro e lucide, fuje comm ‘a nu dannato e và giranno ‘e notte dint’a cucina, o addò trova ‘e mmullechelle.

È luongo tre o quatto centimetre e ‘o nommo scientifeco è blatta orientalis.
Siccomme è bruttulillo e fa schifo a parecchia ggente, stu’ nomme s’ausa pure pe’ ddicere ca na’ perzona è brutta

“Me pare nu’ scarrafone”

ucceo goretti

 

 

 

Un esemplare di scarrafone