ROMA DA MARTEDI’ DIECI MARZO LA SETTIMANA DELLA LEGALITA’-PRESENTE LA FONDAZIONE GIANLUCA CONGIUSTA

Print Friendly

 

Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica

Prosegue l’impegno della Presidenza della Regione Lazio per i temi della legalità. Il Presidente Piero Marrazzo sin dall’inizio del suo mandato nel2005 ha sostenuto numerose associazioni che da sempre si sono distinte nella lotta alle mafie.

Assieme a Libera, alla Fondazione Caponnetto, al Centro Studi Enrico Maria Salerno, all’Associazione PerCoRSI Onlus, a G.E.A. – Formazione Professionale Onlus, la Regione ha coinvolto in questi tre anni più di 15.000 studenti del territorio laziale con progetti e incontri nelle scuole.
Sensibilizzare i giovani ai valori della solidarietà e della convivenza civile, fornire loro gli strumenti per approfondire i temi della criminalità organizzata in tutte le sue derivazioni, sono doveri civili prima ancora che istituzionali.
È con questo spirito che per il terzo anno è stata realizzata la“Settimana x la legalità – Con le armi della cultura” Edizione 2009.
Il Progetto, che gode dell’Alto Patronato del Presidente dellaRepubblica, si avvale inoltre del Patrocinio del Ministero della Pubblica Istruzione che ha anche generosamente collaborato alla realizzazione della giornata inaugurale dell’evento.
Alla Settimana partecipano oltre 2000 studenti del Lazio coinvolti nei progetti delle associazioni per l’anno scolastico in corso.
Il tema scelto per
questa edizione sarà l’Ecomafia, ma non verranno tralasciati gli argomenti già trattati negli anni precedenti: il racket, l’usura, i diritti e le libertà.
Quest’anno la Settimana si avvale della collaborazione di Giancarlo De Cataldo e Serge Quadruppani per la stesura di un testo teatrale scritto per l’occasione sul tema dell’Ecomafia dal titolo “Pasolo Scalo”. Lo spettacolo verrà messo in scena dalla Compagnia Teatro Libero di Rebibbia compostada ex detenuti del carcere romano per la regia di Fabio Cavalli.
La Presidenza della Regione Lazio ringrazia per la collaborazione l’Osservatorio Regionale Ambiente e Legalità, l’Osservatorio Regionale Sicurezza e Legalità e Legambiente. Un ringraziamento va inoltre al Teatro Eliseo e agli insegnanti che con la loro passione hanno reso possibile nel corso degli anni la realizzazione di questo progetto.  

Un’intera settimana contro tutte le mafie. È questo l’importantetraguardo che la Regione Lazio ha finora inseguito e che, anchequest’anno, taglia con l’orgoglio e l’impegno di chi vuole davvero darvoce al bisogno di sicurezza che c’è tra noi tutti e tra i nostri cittadini.Il 2009 sigla il terzo appuntamento della “Settimana per la legalità”.

In primo piano, infatti, mettiamo ancora una volta l’esperienza di quanti hanno avuto il coraggio di dire basta ad ogni forma di sopruso.

Abbiamo organizzato quest’evento per dimostrare che nessuno è solo in questa lotta, che siamo dalla parte di chi combatte la mafia con le armi dell’impegno, della cultura, della conoscenza delle regole.
Con l’aiuto dei giovani possiamo fare in modo che le cose, da ora inpoi, cambino.E saranno proprio loro, grazie all’impegno prezioso degli insegnanti e al contributo dei soggetti impegnati quotidianamentecontro la criminalità, a dare sempre nuova linfa al nostro progetto.
Il Presidente della Regione Lazio
Piero Marrazzo 

 

(Adnkronos/Labitalia) – Venerdi' 13 la 'Settimana per la legalita'' prosegue sul tema comunicare la legalita', con il capo della Squadra mobile di Caserta, Rodolfo Ruperti, l'assessore all'Istruzione della regione Lazio, Silvia Costa, Maria Rosaria Esposito, responsabile Nirda (Nucleo investigativo reati in danno agli animali), Valentina Romoli (Legambiente Lazio), il giornalista Roberto Morrione, Valerio D'Antoni, di Addiopizzo, e il giovanissimo Raffaele Bruina, fondatore del gruppo 'Fuori le mafie da Facebook'.

Nel pomeriggio, sempre al Piccolo Eliseo, arrivano la giornalista televisiva Carmen Lasorella, Domenico Airoma, procuratore aggiunto di Cosenza, Mario Congiusta (padre di Gianluca, vittima della mafia), l'attore Ettore Bassi, e il creativo Giuseppe Reggio. '

Dalle periferie al centro della citta'' e' invece il tema dell'ultimo giorno, sabato 14 marzo. Lo affronteranno, dalle 12 alle 13,30, Raffaele Sanzo, direttore generale Ufficio scolastico della regione Lazio, Don Marcello Cozzi (Libera Basilicata), Licia Troisi, scrittrice, Laura Muscardin, regista e Thierno Thiam, attore.