INTIMIDAZIONE CONTRO IL SINDACO DI TAURIANOVA

Print Friendly

Calabria/ Pdci, grave intimidazione contro sindaco Taurianova

Ignoti hanno ucciso cavallo con due colpi fucile

 

 

Roma, 3 gen. (Apcom) – Il sindaco di Taurianova, Domenico Romeo, è stato vittima di "un gesto deplorevole da condannare con la speranza che forze e dell'ordine e magistratura facciano al più presto piena luce". Ad affermarlo, in una nota, è il segretario regionale del PdCI e assessore regionale all'Urbanistica e Governo del Territorio, Michelangelo Tripodi, in riferimento alla "vile e macabra intimidazione" subita dal sindaco del comune calabrese al quale è stato ucciso con due colpi di fucile un cavallo di sua proprietà da persone non identificate. "E' appena iniziato l'anno – commenta Tripodi -e già si registra l'ennesimo gravissimo atto intimidatorio contro chi in Calabria è chiamato ad amministrare la cosa pubblica. Un episodio sconcertante di fronte al quale è necessario reagire con forza e determinazione". Romeo è già stato in passato oggetto di altre intimidazioni. Altre minacce e attentati erano state effettuati ai danni del vicesindaco di Taurianova, Francesco Terranova, e dell'assessore Francesco De Marco. Episodi gravissimi – sottolinea Tripodi – che hanno suscitato enorme preoccupazione. "Lo scorso anno – ricorda Tripodi – si è chiuso con l'altrettanta grave intimidazione alla giornalista del quotidiano Calabria Ora, Angela Corica, e il 2009 si apre non certo sotto i migliori auspici".