OLANDA ARRESTATO GIUSEPPE NIRTA

Print Friendly

Olanda/ Arrestato il super latitante Giuseppe Nirta. In manette anche due sorelle del boss

Lunedí 24.11.2008 16:45

 

Gli uomini della squadra mobile di Reggio Calabria, in collaborazione con i colleghi della polizia locale, hanno arrestato in Olanda Giuseppe Nirta, 35 anni, latitante da 13 anni. Oltre a Nirta, sono finite in manette anche le sorelle del boss latitante Giovanni Strangio, Teresa e Angela, nonché il loro autista, Giorgio Madeo. TRAFFICO DI DROGAGiuseppe Nirta era stato condannato a 15 anni di carcere per traffico di sostanze stupefacenti ed è considerato elemento del clan della 'Ndrangheta Nirta-Strangio. Il blitz è scattato nei pressi di Amsterdam, dove gli investigatori del Servizio Centrale Operativo, dell'Interpol e della Squadra Mobile di Reggio Calabria hanno fatto scattare la trappola. Nel corso dell'operazione, da fonti della polizia olandese è trapelato che è stato eseguito un ulteriore fermo, riguardante la moglie di Giuseppe Nirta, Aurelia, 32 anni. Anche per lei sarebbe scattato l'arresto per il reato di favoreggiamento.

DUISBURG – Nirta, nell'elenco dei 100 superlatitanti del Viminale, è sospettato di avere partecipato alla strage di Duisburg, in cui il giorno di Ferragosto del 2007 furono uccise sei persone. Nei suoi confronti non è stato mai emesso alcun provvedimento restrittivo, ma sul suo conto sono in corso specifiche indagini che vengono condotte dalla Squadra mobile di Reggio Calabria. Il sospetto degli investigatori, infatti, è che Nirta sia stato il complice di Giovanni Strangio, di 29 anni, latitante, l'unico accusato formalmente, al momento, per la strage e nei confronti del quale pende un mandato di cattura internazionale. Giuseppe Nirta, tra l'altro, è cognato di Strangio avendone sposato una sorella.