La ‘ndrangheta colpisce ancora nel milanese.

Print Friendly

La vittima è Cataldo Aloisio, 34 anni. Forse contro di lui una vendetta trasversale
A luglio nella stessa zona un altro omicidio legato alla mafia calabrese

MILANO – La 'ndrangheta colpisce ancora nel milanese. Oggi è stato ucciso Cataldo Aloisio, 34 anni, arrestato nel 2000 perchè ritenuto vicino alla 'ndrina di Cirò Marina. L'uomo era il genero del boss Giuseppe Farao, attualmente detenuto. Il suo corpo è stato trovato, questa mattina, nella campagne alla periferia di San Giorgio sul Legnano. I killer gli hanno sparato un colpo di pistola alla nuca. E' il secondo omicidio legato alla mafia calabrese che avviene nell'interland del capoluogo lombardo: il primo risale allo scorso luglio.

Il cadavere è stato scoperto, intorno alle 8,30 del mattino, da alcuni operai che si stavano recando al lavoro in un cantiere vicino. L'uomo era supino e completamente vestito. La zona è periferica ma non particolarmente deserta, anche se, a quanto si è appreso, nessuno avrebbe notato nulla. L'omicidio potrebbe risalire alla notte precedente: ma per esserne sicuri, bisogna aspettare i risultati dell'autopsia.

Quanto al movente, il delitto potrebbe essere una vendetta trasversale contro il suocero: è questa una delle piste che gli investigatori valutano con più attenzione. Dalle indagini è emerso che Aloisio avrebbe avuto un ruolo attivo nella cosca Farao-Marincola, per conto della quale avrebbe compiuto numerosi spostamenti in Lombardia, per gestire gli interessi in quella regione del gruppo criminale.

Aloisio era anche nipote di un altro boss della 'ndrangheta, Vincenzo Pirillo, di 50 anni, ucciso in un ristorante di Ciro' Marina il 6 agosto del 2007 in un agguato in cui rimasero ferite altre sei persone, tra cui la moglie della vittima e una bambina di 11 anni.

Il 14 luglio scorso, sempre nel legnanese – e precisamente a San Vittore Olona – era stato ucciso, in un vero e proprio agguato, Carmelo Novello, un altro presunto boss della malavita. Durante il pomeriggio due killer lo avevano raggiunto all'interno di un bar, crivellandolo di colpi.

(27 settembre 2008)