Strage Duisburg boss ndrangheta non era faida

Print Friendly

Strage Duisburg: boss 'ndrangheta allo Spiegel, 'Non era faidà

19 Agosto 2008, 12:14

BERLINO – Non una faida interna, ma un'operazione militare studiata per impedire l'ascesa di un nuovo gruppo. Questa l'interpretazione della strage di Duisburg, fornita da un capo cosca di San Luca in un'intervista rilasciata allo Spiegel. L'uomo, che ha voluto farsi chiamare 'Fedelè, ha spiegato al settimanale tedesco che "non si è trattato di una faida, poichè i boss di San Luca non avrebbero mai dato il permesso". Le cose, ha aggiunto, sono andate diversamente: "A Duisburg alcune persone che erano responsabili dell'omicidio di Maria Strangio del Natale 2007 hanno tentato di fondare una nuova società". Nell'attentato, avvenuto a Ferragosto dello scorso anno, morirono sei esponenti del Clan di San Luca. (Agr)