Agguato a Palmi, ucciso un uomo ferito un bambino di 11 anni

Print Friendly

Quattro colpi di fucile contro Saverio Arfuso, cuoco a Parma, in Calabria per le vacanze
Al momento dell'aggressione era con la sua compagna. Il ragazzino colpito alla schiena

Agguato a Palmi, ucciso un uomo
ferito un bambino di 11 anni

La squadra mobile di Reggio Calabria indaga sulla vita privata della vittima

 REGGIO CALABRIA Gli hanno sparato quattro colpi con un fucile caricato a pallettoni mentre ieri notte rientrava nella sua casa a Palmi, insieme alla compagna e al figlio di lei di 11 anni. Saverio Arfuso, 43 anni di Seminara, un paese nel reggino, cuoco ed insegnante nell'istituto alberghiero a Parma, in vacanza da alcuni giorni in Calabria, è morto sul colpo. Ferito alla schiena in maniera grave il bambino. Portato prima nell'ospedale di Gioia Tauro e poi in quello di Reggio Calabria, il bambino è stato operato e ricoverato in prognosi riservata. Secondo quanto si è appreso, comunque, non sarebbe in pericolo di vita.

Illesa la compagna della vittima, P.Z. di 46 anni, insegnante nell'alberghiero di Polistena nel reggino, separata dal marito: "E' stato un uomo incappucciato a sparare. L'ho visto scappare", ha detto alla Polizia. Le indagini della squadra mobile di Reggio Calabria sarebbero indirizzate verso la vita privata della vittima. Incensurato, secondo quanto emerso dalle prime indagini, il professore non avrebbe avuto rapporti con ambienti della criminalità.

Il killer aspettava nascosto dietro una siepe, vicino alla casa sulla spiaggia di Arfuso, in località Ciambra, al confine tra i comuni di Palmi e Gioia Tauro. La donna era scesa per aprire il cancello e far entrare l'auto del compagno sulla quale sedeva anche il bambino. L'uomo incappucciato ha spinto la donna da una parte e si è avvicinato all'auto esplodendo i quattro colpi contro il rivale. Un pallettone ha ferito il bambino.

(18 agosto 2008)