TRAFFICO DROGA, ARRESTI IN VARIE REGIONI

Print Friendly

Una banda che importava e smerciava droga dalla Colombia e dal Marocco. Questa l'accusa mossa a 48 esponenti della cosca della Locride, arrestati oggi in diverse regioni italiane

 

  

 

 Sono 48 le ordinanze di custodia cautelare in carcere eseguite questa mattina dagli agenti della polizia di Reggio Calabria in varie regioni italiane.

Gli arrestati sono accusati di far parte di un'organizzazione criminale composta da affiliati alla  ‘ndrangheta della Locride che avrebbe gestito un traffico internazionale di droga. I provvedimenti restrittivi eseguiti sono stati emessi dal gip di Reggio Calabria su richiesta della Direzione distrettuale antimafia. L'indagine, avviata agli inizi del 2005, ha consentito di far luce su un'organizzazione criminale i cui esponenti, alcuni dei quali appartenenti alla cosca dei Cataldo di Locri, avevano costituito in Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna una fitta rete di affiliati dediti allo smercio di cocaina, eroina e marijuana. La droga veniva importata dalla Colombia e dal Marocco da esponenti della cosca Sergi-Marando di Platì. Le persone coinvolte nell'operazione dovranno rispondere del reato di associazione per delinquere di tipo mafioso finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti. L'organizzazione, secondo quanto è emerso dalle indagini, aveva ramificazioni in tutta Italia. Arresti sono stati eseguiti, oltre che in Calabria, in Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e in altre regioni.20/05/2008 08:45