Cento passi per il Sud liberato dalle mafie

Print Friendly

Comitato Organizzatore

Cento passi per il Sud liberato dalle mafie

88068 Soverato (CZ) Viale A. Moro, 7

centopassi@ilcalabrone.net 

 www.ilcalabrone.net

Soverato Aprile 2008

APPELLO

Alle Associazioni Culturali e di Volontariato

Alle Organizzazioni sindacali e alle Associazioni di categoria

Ai Consigli Comunali

Alle Scuole,

A tutti gli organi di informazione locale

A tutte le Istituzioni locali

Uno due tre cinque dieci cento passi…

Le mafie sono il disonore del sud e la rovina dei nostri paesiRagazzi uccisi con overdosi di eroina, persone bruciate, trucidate nelle loro auto, bombe e incendi ai municipi, aziende distrutte perché non pagano il pizzo e aziende che muoiono lentamente perché il pizzo lo pagano, morti ammazzati tutti i giorni. Sono cose che non ci riguardano?

Noi non vogliamo far finta di non vedere. Noi non vogliamo dimenticare,

Assieme ai politici corrotti, le mafie continuano ad impoverirci a depredare le risorse destinate allo sviluppo, alle nuove aziende, ai depuratori, alle strade. Rubano e distruggono il nostro futuro il futuro dei nostri figli che sono costretti ad emigrare. Sono cose che non ci riguardano?

Noi non vogliamo far finta di non vedere. Noi non vogliamo dimenticare,

Le mafie sono dappertutto. Negli ospedali che ammazzano invece di curare, negli appalti fatti per arraffare e non per costruire, nei favori e nelle raccomandazioni, nelle consulenze inutili, negli incarichi immeritati, nelle ingiustizie, nei voti scambiati e venduti a disprezzo della democrazia.Le mafie ammazzano minacciano, corrompono, intimidiscono persone ed istituzioni.Sono cose che non ci riguardano?Noi non vogliamo far finta di non vedere. Noi non vogliamo dimenticare,Le mafie sono il disonore del sud e la rovina dei nostri paesi.

Uno due tre cinque dieci cento passi…

Lo ripeteremo insieme per il secondo anno con la manifestazione

CENTO PASSI PER IL SUD LIBERATO DALLE MAFIE

venerdi 9 maggio 2008 a Soverato

Tutti insieme donne, uomini, ragazze e ragazzi, associazioni, istituzioni con un rumoroso corteo, con mostre, testimonanze e dibattiti, con ottima musica, ricordando Peppino Impastato e tutte le altre vittime di questa folle ossessione di morte.Alla fine vinceremo noi.Perchè le mafie sono dappertutto ma noi saremo sempre di più.

Vi chiediamo di unirvi a noi, di non lasciarci soli in questa lotta che riguarda tutti

Vi chiediamo di dedicare almeno una giornata dei lavori delle vostre assemblee a questo problema per prendere atto di questa situazione gravissima e deliberare la vostra volontà di lotta.

Vi chiediamo di aderire formalmente alla manifestazione, di partecipare personalmente, di sostenerla anche materialmente con un piccolo contributo.Si aderisce sul sito www.ilcalabrone.net  o con mail a centopassi@ilcalabrone.net  

La Fondazione “ Gianluca Congiusta” aderisce alla manifestazione Cento passi per il Sud liberato dalle mafie ed invita a partecipare quanti hanno a cuore le sorti della Calabria.