’Ndrangheta: arresti a San Luca

Print Friendly

Continua la fuga di Giovanni Strangio

Secondo quanto apprende l’ADNKRONOS, l’operazione avviata questa mattina nell’ambito delle indagini sulla strage di Duisburg dalla Squadra Mobile di Reggio Calabria e dagli uomini del Servizio Centrale Operativo, in collaborazione con la Bundeskriminalamt tedesca, ha portato all’arresto di quattro presunti appartenenti alla cosca Nirta-Strangio. In Italia, sono caduti nella rete della Polizia Domenico Nirta, 24 anni, di Locri, e Domenico Pizzata, 30 anni, anch’egli di Locri.

 

Parallelamente, investigatori della Bka e della polizia italiana, facenti parte della task force italo-tedesca costituita meno di una settimana fa a Berlino, in esecuzione di un mandato d’arresto europeo hanno catturato in Germania Antonio Rechichi, 21 anni, e Luca Liotino, 35 anni, pugliese, originario di Casamassima. E’ sfuggito all’arresto il boss Giovanni Strangio, gia’ latitante, contro il quale la Procura di Reggio Calabria ha spiccato un’ordinanza di custodia in carcere per il reato di strage. (Adnkronos)