Castelli: “Su Catanzaro putiferio scontato”

Print Friendly

 Castelli: "Su Catanzaro putiferio scontato"
2007-10-09
Il ministro della Giustizia Clemente Mastella ha agito correttamente "da un punto di vista costituzionale", ma "ha fatto malissimo" a chiedere il trasferimento dei due pm di Catanzaro "perché è ovvio che ciò avrebbe scatenato un putiferio".
Ad affermarlo è l'ex guardasigilli Roberto Castelli (Lega) nel corso della trasmissione 'Porta a Porta' replica al suo successore rispetto ad una vicenda che ben conosce. Fu proprio lo stesso CAstelli, infatti, ad avviare l'ispezione negli uffici giudiziari di Catanzaro nel luglio 2005 e a chieder una ulteriore proroga dell'inchiesta amministrativa ("poi però si è conclusa la legislatura"). "Io però – conclude Castelli – non mi mossi come un elefante in una cristalleria. Quella di Catanzaro è una procura fondamentale nella lotta all 'Ndrangheta. Mi riservai, percio', di istruire ulteriori indagini. Addebito a Mastella di essere entrato a testa bassa in questa vicenda, scatenando un putiferio."(ANSA)