Dalla Locride 1200 firme per sostenere De Magistris

Print Friendly

Dalla Locride 1200 firme per sostenere De Magistris

L’iniziativa è stata promossa da cinque associazioni che hanno allestito dei punti di raccolta in piazza a Siderno ed a Locri

 Siderno1200 firme, 1200 no al trasferimento del P M di Catanzaro Luigi De Magistris.E’ questo l’esito della raccolta firme che ha avuto luogo nella mattinata di ieri nei due gazebo allestiti nella Piazza Vittorio Veneto di Siderno ed in piazza dei Martiri a Locri.

 

L’iniziativa è stata di cinque associazioni e fondazioni che sostengono il Magistrato napoletano e hanno dato vita ad un comitato spontaneo che ha organizzato questa mattinata intitolata”Una Calabria per De Magistris”.

Emblematico il manifesto che nella parte alta riportava il ritratto del “Quarto stato” ed in basso una pistola puntata sull’emblema della Giustizia e due mani nere sopra la scritta “nessuno tocchi De Magistris”.Dicevamo delle cinque associazioni e fondazioni che compongono il comitato spontaneo.Si tratta di Ulixses, Laboratorio Locri, Portale Giovani, Centro studi Lazzati e la fondazione Gianluca Congiusta.E’ opera di quest’ultima una provocatoria locandina del seguente tenore:

“Pillole di saggezza” di Ucceo Goretti

“….e se proprio devono trasferirlo, lo trasferiscano a Locri”.

Come dire, che di fronte alle carenze di organico del Tribunale di Locri, sarebbe molto ben accetto un eventuale trasferimento di un Magistrato coraggioso come De Magistris che, a giudizio dei membri del comitato “rappresenta un ideale di giustizia vera e uguale per tutti: Una giustizia che non guarda in faccia nessuno e che, se necessario colpisce in alto.Molto in alto”. E così si è conclusa nel migliore dei modi la settimana in cui il PM napoletano ha ricevuto innumerevoli attestati di solidarietà e di stima, anche sull’onda della trasmissione televisiva “Anno Zero” che ha suscitato roventi polemiche che ancora infiammano il dibattito politico nazionale.Tantè.Ieri, a presidiare i gazebo c’erano Mario Congiusta, Maria grazia Messineo e tante altre facce pulite di giovani e meno giovani. C’era il loro anelito di Giustizia.E i cittadini hanno risposto alla grande.

di gi. al. tratto da Calabria Ora di lunedì 8 ottobre 2007.