Testimoni di giustizia: la Camera approva

Print Friendly

800px-Giuramento_Mattarella_Montecitorio

Avviso Pubblico

La Camera dei deputati ha approvato il 9 marzo 2017 la proposta di legge AC 3500, volta a garantire una più efficace tutela dei testimoni di giustizia differenziandone la disciplina rispetto a quella dei collaboratori di giustizia.


Si tratta di uno dei sei provvedimenti, indicati nell’Appello, promosso dalle associazioni Avviso Pubblico, Libera, Legambiente e dai sindacati Cgil, Cisl e Uil, con il quale si sollecita Governo e Parlamento ad una rapida approvazione delle seguenti proposte di legge, da tempo all’esame delle Camere, per rafforzare la prevenzione e il contrasto alle mafie e alla corruzione.
Riportiamo la dichiarazione di Davide Mattiello, deputato e componente delle Commissioni Giustizia e Antimafia: “È giusto il richiamo delle organizzazioni sociali firmatarie dell’appello: l’impegno antimafia in questa legislatura ha segnato punti importanti, attesi da decenni, come la riforma del 416 ter: in cantiere ci sono provvedimenti altrettanto significativi, frutto di questi anni di lavoro e sono proprio quelli richiamati dall’appello. Per Parlamento e Governo è un investimento giusto sul futuro fare in modo che tanto sforzo non venga vanificato”.