Ciao Camillo. Il decano del Quotidiano della Locride e i suoi indimenticabili fax

Print Friendly

Giornalismo in lutto

camillo-mazzone

Reggio Calabria. Il buon Camillo Mazzone, armato di fax, era il terrore dei giovani redattori del “Quotidiano della Calabria”.

Lui gli articoli ce li mandava così. Puntualmente ogni giorno nella vaschetta dei fax ce n’era uno suo. Spesso non si trattava di un articolo, ma di una “strigliata” in piena regola. Bastava tardare di un giorno la pubblicazione sul giornale di un suo articolo, pubblicarglielo in versione “ridotta e rimaneggiata”, o peggio ancora commettere qualche seppur minimo errore nel titolarlo, ed ecco che arrivava il fax con gli strali del buon Camillo, che lanciava fuoco e fiamme per protestare… e non lo inviava solo alla redazione di Reggio Calabria, ma anche al direttore del giornale, a Cosenza.
Erano parole di fuoco le sue, ma mai volgari, mai irriguardose. Noi ci ridevamo sù, però in fondo sapevamo che aveva sempre ragione lui. E noi eravamo in torto. Anche quei rimproveri sono serviti a insegnarci questo mestiere.
Neanche l’avvento delle email e la quasi definitiva scomparsa del fax ci misero al sicuro dai suoi rimproveri. Aveva trovato un nipote che ci inviava le email per lui. E così continuava a mandare articoli, e “rimproveri”. Sono sicuro che anche da lassù troverà ancora il modo di farci recapitare le sue “strigliate”. Ci mancherai, ciao Camillo.

Fabio Papalia

I funerali saranno celebrati oggi alle ore 15.00 alla chiesa di Santa Caterina di Gioiosa Jonica

Alle condoglianze espresse alla famiglia dalla Redazione di Newz.it si uniscono i colleghi Antonietta CataneseFrancesco Paolillo e Giovanni Verduci.

fonte: newz.it