Siderno-Caos bancarelle- Parte la petizione per lo spostamento della fiera e riservare il centro cittadino solo ai festeggiamenti religiosi

Print Friendly

bancarelle

di Gianluca Albanese

SIDERNO – La fiera di Portosalvo, in occasione dei solenni festeggiamenti per la Patrona di Siderno, inizia ufficialmente domani, con tutto il suo carico di disagi per i residenti del centro cittadino, che stanchi di rimanere “ostaggio” delle bancarelle che affolleranno le principali arterie di Siderno, hanno avviato, da un paio di giorni, una petizione on line, per chiedere lo spostamento della fiera di Portosalvo per temuto pericolo, motivi igienici e altro.

“Considerato – si legge nel testo della raccolta firme, ospitata dal sito www.change.org – che la fiera effettuata in occasione della festa di Portosalvo sul Corso della Repubblica ed altre Vie e Piazze del centro cittadino causa notevoli disagi ai residenti ed a tantissimi sidernesi, si chiede alla S.V.I. – il riferimento è all’amministrazione comunale di Siderno – di voler valutare, per il prossimo anno, l’eventuale spostamento della stessa.
I motivi della richiesta sono i seguenti:
1) Esiste un temuto pericolo in quanto non vengono lasciate vie di fuga per motivi sanitari. Un’eventuale ambulanza chiamata a prestare soccorso non potrebbe arrivare all’abitazione del bisognoso di cure.
2 ) Non esistendo bagni chimici a sufficienza, i bisogni fisiologici vengono fatti in ogni luogo con grave compromissione dell’igiene pubblica.
3) Durante tale fiera, i residenti sono impossibilitati ad uscire dalle proprie abitazioni in auto per recarsi al lavoro o altre necessità, in quanto i passi carrabili sono ostruiti dai furgoni dei proprietari delle bancarelle con i disagi che questo comporta.
4) Molte attività commerciali sono costrette a chiudere i propri esercizi perché i loro ingressi sono ostruiti e le loro vetrine oscurate.
5) Alla fine di tale fiera, il paese rimane in condizioni indecenti e con cumuli di spazzatura di ogni genere, tanto da richiedere giornate di lavoro per la pulizia.
Rimarrebbero, così, nel centro cittadino, solo i festeggiamenti religiosi, con una più agevole Processione della Madonna di Portosalvo.
I cittadini firmatari, ritengono che sussistano tutte le condizioni per valutare seriamente – conclude il testo della raccolta firme –  lo spostamento richiesto per l’anno 2016”.
fonte Lente locale