Arrestato Scajola, i dettagli in conferenza stampa

Print Friendly

claudio_scajola

L’operazione in corso della  Direzione Investigativa Antimafia  si colloca nell’ambito dell’indagine denominata “BREAKFAST” , che da più di due anni vede impegnata la D.I.A. di Reggio Calabria nella ricerca dei reinvestimenti di capitali illeciti, movimentati dalla ‘ndrangheta in Italia ed all’estero.
Tra gli arrestati, oltre all’ex ministro Claudio SCAJOLA ed alla madre dell’imprenditore reggino Amedeo MATACENA, figurano Martino POLITI, Antonio CHILLEMI e la segretaria di SCAJOLA, Roberta SACCO.
I soggetti coinvolti sono gravemente indiziati a vario titolo di aver, attraverso la loro interposizione, agevolato l’imprenditore MATACENA ad occultare la reale titolarità e disponibilità dei suoi beni, nonché di aver favorito la latitanza all’estero di quest’ultimo.

I dettagli dell’operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa ,che si terrà alle ore 12,00 odierne presso il Centro Operativo D.I.A. di Reggio Calabria,  alla presenza del Procuratore della Repubblica, dott. Federico CAFIERO DE RAHO e del Direttore Nazionale della D.I.A. Arturo DE FELICE.

ARRESTO SCAJOLA:DE RAHO, MATACENA HA COMPLICITÀ ALTI LIVELLI  – REGGIO CALABRIA, 8 MAG – «Amedeo Matacena godeva e gode tuttora di una rete di complicità ad alti livelli grazie alla quale è riuscito a sottrarsi all’arresto». Lo ha detto il procuratore della Repubblica Federico Cafiero De Raho commentando l’inchiesta che ha portato all’arresto, tra gli altri, dell’ex ministro Claudio Scajola. Scajola, secondo l’accusa, avrebbe aiutato Matacena a sottrarsi alla cattura in virtù dei rapporti che ha con la sua famiglia. Matacena è un noto imprenditore, non solo calabrese, figlio dell’omonimo armatore, noto per avere dato inizio al traghettamento nello Stretto di Messina e morto nell’agosto 2003

ARRESTO SCAJOLA: EX MINISTRO NEGLI UFFICI DELLA DIA A ROMA Ad agenti è apparso ‘sconcertato e sconvoltò – ROMA, 8 MAG – «Sconcertato e sconvolto»: così è apparso l’ ex ministro Scajola agli uomini della Dia che l’hanno arrestato questa mattina all’alba in un albergo della capitale in via Veneto. Scajola ha detto di non aspettarsi il provvedimento e ha chiesto di conoscerne le motivazioni. L’ ex ministro è ora negli uffici del Centro operativo della Dia di Roma

REGGIO CALABRIA: BERLUSCONI, SCAJOLA ESCLUSO DA LISTE FI PER SONDAGGI = NON CONOSCO MOTIVI SUO ARRESTO Roma, 8 mag  – «Non so per quali motivi» Claudio Scajola sia stato arrestato. «Me ne dispiaccio, ne sono addolorato», ma «non conosco nulla di questa situazione». Lo dice Silvio Berlusconi a Radio Capital commentando la notizia dell’arresto dell’ex ministro da parte della Direzione investigativa Antimafia di Reggio Calabria. Scajola è stato escluso dalle liste di Fi per le europee perchè si aveva sentore di un’inchiesta giudiziaria? «Assolutamente no, Scajola non è stato candidato, perchè, a seguito di un sondaggio, abbiamo rilevato che la sua candidatura avrebbe portato a una diminuzione del voto globale dei nostri sostenitori».

REGGIO CALABRIA: OPERAZIONE DIA, IN MANETTE ANCHE SEGRETARIA SCAJOLA = GLI ARRESTATI HANNO ANCHE AIUTATO MATACENA A SOTTRARRE CAPITALI A SEQUESTRO Roma, 8 mag  – L’operazione in corso della Direzione Investigativa Antimafia di Reggio Calabria si colloca nell’ambito dell’indagine denominata ‘Breakfast’, che da più di due anni vede impegnata la Dia di Reggio nella ricerca dei reinvestimenti di capitali illeciti, movimentati dalla ‘ndrangheta in Italia ed all’estero. Tra gli arrestati, spiega la Dia, oltre all’ex ministro Claudio Scajola e alla madre dell’imprenditore reggino Amedeo Matacena, «ci sono Martino Politi, Antonio Chillemi e la segretaria di Scajola, Roberta Sacco. I soggetti coinvolti sono gravemente indiziati a vario titolo di aver, attraverso la loro interposizione, agevolato l’imprenditore Matacena ad occultare la reale titolarità e disponibilità dei suoi beni, nonchè di aver favorito la latitanza all’estero di quest’ultimo». I dettagli dell’operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa ,che si terrà alle 12 presso il Centro Operativo Dia di Reggio Calabria, alla presenza del procuratore della Repubblica, Federico Cafiero De Raho, e del direttore nazionale della Dia, Arturo De Felice.

ARRESTO SCAJOLA: EX MINISTRO NEGLI UFFICI DELLA DIA A ROMA Ad agenti è apparso ‘sconcertato e sconvolto”  – ROMA, 8 MAG – «Sconcertato e sconvolto»: così è apparso l’ ex ministro Scajola agli uomini della Dia che l’hanno arrestato questa mattina all’alba in un albergo della capitale in via Veneto. Scajola ha detto di non aspettarsi il provvedimento e ha chiesto di conoscerne le motivazioni. L’ ex ministro è ora negli uffici del Centro operativo della Dia di Roma.

Pubblicato da