…io capivo di Francesca Masala

Print Friendly

…io capivo

di Francesca Masala

Ciao Mario, sono Francesca ho fatto il campo con libera a luglio! Non so se ti ricordi,e se non ti ricordi è uguale perchè non è questo l’importante, ma solo quello che voglio dirti.

Ho passato questo fine settimana da Giovanna Arcolaci e così mi ha regalato il dvd del tuo documentario. Ho appena finito di vederlo..che dirti..non saprei una serie di emozioni contrastanti e forti si agitano in me, proprio come quand’ero lì a Gioiosa, a Siderno davanti a te a Donatella, al monumento di Gianluca.. Rivedere il tuo viso, quello di Donatella, di Roberta, di Alessandra che non abbiamo avuto il piacere di conoscere, di Salvatore il “cuoco”ufficiale del Don Milani…rivedere quei luoghi : Siderno..insomma tutto un rivivere sensazioni ed emozioni come se fossi ancora lì.. Ho dovuto interrompere più volte il dvd, perchè spesso quello che sentivo mi travolgeva e irrompeva forte in me e quindi dovevo fare un bel respiro e far scendere quelle lacrime che non potevo fermare..Ma erano lacrime non di disperazione o rassegnazione, ma volevano solo dire che io capivo, che dopo il campo capisco e vedo e guardo e sento e ascolto quello che prima ignoravo, e questo grazie a te, a libera, al don milani, a francesco, a luca/giuseppe (!), alla tua famiglia, alla famiglia di Lollò, alla famiglia di Celestino,ai Tizian..e a tutti i miei amici del gruppo che hanno vissuto con me questo pezzo di vita forte, indelebile…Perdona i miei pensieri che scarico su questa pagina virtuale, ma dovevo comunicarteli, dovevo dirteli…Allora caro Mario, io ti abbraccio forte forte, a te e alla tua famiglia,e così stanotte la vostra forza, il vostro coraggio, la vostra rabbia,si accrescono un pò di più…a causa mia.
Un abbraccio.

Con affetto, Francesca

Francesca