Locri: tenta di avvelenare il marito, arrestata

Print Friendly

Locri: tenta di avvelenare il marito, arrestata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Davvero una brutta avventura quella vissuta da un anziano di 75 anni. L’uomo, ricoverato nell’ospedale di Locri, stava per essere ucciso dalla sua convivente, Annunziata Iannizzi, 45 anni, originaria di Mammola, nel reggino, che è stata arrestata dai Carabinieri a seguito della visione di un filmato di una telecamera di controllo che la ritrae mentre prepara la pozione assassina.

La storia è complessa. La donna, secondo gli inquirenti, aveva già tentato di avvelenare il convivente con una mistura di farmaci. Per questo l’uomo era stato ricoverato in ospedale. Qui ha ricevuto la visita della donna che, come si vede dal filmato, realizzato nel bar sotto l’ospedale, aveva versato della benzina in un succo di frutta. Il tutto fatto, spregiudicatamente, come se niente fosse, alle spalle di una guardia. La donna ha tentato di far bere il succo di frutta avvelenato al convivente. Ma questi non si sarebbe fidato, forse per l’odore. Anzi, è riuscito, anche se con difficoltà, a chiamare gli infermieri. La donna si stava allontanando quando è stata fermata da un Carabiniere che era nella stanza accanto per la visita ad un parente. E’ stata subito arrestata per tentato omicidio. Nella sua borsa c’era anche una pistola giocattolo a tamburo, con cinque colpi a salve. Adesso si dovrà capire a cosa doveva servire.

{youtube}YC64lqtgwco&feature=related{/youtube}