‘Ndrangheta-Arrestato latitante a Marina di Gioiosa

Print Friendly

Arrestato latitante Cosimo Agostino a Marina di Gioiosa Ionica

Era latitante da due mesi Cosimo Agostino arrestato dalla polizia a Marina di Gioiosa Ionica (Reggio Calabria). Cinquantotto anni, Agostino è ritenuto affiliato alla cosca Mazzaferro ed era riuscito a sfuggire all’arresto nell’operazione Circolo formato che il 3 maggio scorso ha assestato un duro colpo alla ‘ndrina della Locride rivale degli Aquino.

Tra gli altri erano finiti in manette un poliziotto di Siderno, il sindaco di Marina di Gioiosa Ionica Rocco Femia e tre assessori, uno dei quali era candidato anche al consiglio provinciale di Reggio Calabria. Gli Aquino-Coluccio e i Mazzaferro sono considerati tra i clan più ricchi della Calabria.

L’infiltrazione nel comune – come sottolineato dal procuratore capo di Reggio Giuseppe Pignatone – aveva fatto riconquistare spazio e potere al clan Mazzaferro a scapito degli Aquino.“Questa è l’ennesima riprova di quello che diciamo da anni: c’è un’intima connessione tra ‘ndrangheta e certa politica” aveva commentato in conferenza stampa il procuratore aggiunto della Dda di Reggio Calabria, Nicola Gratteri.

“La ‘ndrangheta vota e fa votare. E non è né di destra né di sinistra. Mi auguro che gli arresti di oggi facciano riflettere cinque minuti i candidati a stare lontano dalla ‘ndrangheta. Anche se non è escluso che in qualche caso i giochi siano già fatti. Non so se ce la faranno a stare lontani dalla ‘ndrangheta”.