Omicidio Congiusta, il Pdci su sentenza corte d’assise Locri

Print Friendly

Omicidio Congiusta, il Pdci su sentenza corte d’assise Locri

Di seguito nota segreteria provinciale Pdci Reggio Calabria:

La Federazione provinciale del Partito dei Comunisti Italiani di Reggio Calabria esprime estrema soddisfazione per la sentenza della Corte d’assise di Locri che ha condannato all’ergastolo il boss Tommaso Costa ritenuto responsabile dell’omicidio del giovane Gianluca Congiusta avvenuto a Siderno nel maggio del 2005.
Giustizia è stata fatta !


La sentenza di Locri rappresenta un segnale positivo ed incoraggiante che premia la lunga battaglia condotta, in questi anni, in primis, dalla famiglia Congiusta, a partire dal coraggioso padre Mario, affiancata da alcuni (pochi) enti locali, da numerose associazioni antimafia  e dalla società civile calabrese e nazionale.


L’auspicio è che la Magistratura e le forze dell’ordine proseguano nell’attività di indagine per permettere di scovare ed inchiodare i responsabili delle troppe vittime, innocenti e spesso anonime, i cui fascicoli investigativi, purtroppo, fino ad oggi, recano la dicitura “ad opera di ignoti”. 
Per il momento, noi Comunisti Italiani, insieme ai tantissimi reggini e calabresi onesti, esultiamo per la sentenza della Corte d’assise di Locri e abbracciamo la famiglia Congiusta.