De Magistris e 50 associazioni ribadiscono sostegno a Callipo

Print Friendly

De Magistris e 50 associazioni ribadiscono sostegno a Callipo come presidente della Regione

De Magistris rilancia la candidatura di Pippo Callipo a presidente della Regione Calabria e nel frattempo 50 associazioni sottoscrivono un manifesto in appoggio all’ex presidente di Confindustria regionale

10/10/2009 «Callipo vincerà se passa il messaggio che ogni cittadino calabrese è protagonista di questa svolta epocale». Questa l’opinione di Luigi De Magistris, parlamentare europeo di Italia dei Valori, a margine del convegno “Nuovi modelli e pratiche dell’agire politico” in corso a Lamezia Terme. «Callipo – ha aggiunto –è il candidato della società civile ma da solo non potrà mai vincere. C’è bisogno di un grande movimento popolare, di persone, di donne, di uomini, di associazioni e di movimenti.

Anche se questo sta già avvenendo». «Io – ha affermato De Magistris – ieri sono stato a Castrovillari a testimoniare la contrarietà alla centrale del Mercure in pieno Parco nazionale del Pollino.C’era tantissima gente.

 

È a questa Calabria che vogliamo dare voce. Per questo sostengo Callipo che ha dimostrato con i fatti e con la sua storia da che parte sta». «La Calabria – ha aggiunto – ha già reagito. Infatti se io sono stato eletto al Parlamento europeo con circa mezzo milione di voti, gran parte del merito è dei cittadini calabresi. Sono stati anche loro, con quella raccolta di firme per chiedere che io rimanessi a Catanzaro quando il ministro Mastella chiese il mio trasferimento, che hanno fatto conoscere all’Italia la mia storia. La società civile calabrese si muove e si muove da tempo. Ovviamente è un momento difficile perchè c’è un sistema di potere che non si vuole fare da parte. Non sarà facile ma io sono fiducioso».

Nel frattempo, la segreteria politica di Callipo ha diffuso il testo di un documento di sostegno alla candidatura dell’imprenditore «elaborato e sottoscritto dopo una riunione svoltasi a Lamezia Terme nel pomeriggio di oggi – riporta un comunicato – dai rappresentanti di 50 associazioni espressione della società civile.

I calabresi e la Calabria – è scritto nel documento – sono da troppo tempo oppressi da un’ormai insostenibile crisi politica, economica e sociale». E questo stato di cose «impone un nuovo protagonismo e l’impegno politico della società civile calabrese, di tutti gli uomini e le donne liberi ed onesti della nostra terra, delle forze migliori della Calabria, di chi non si rassegna ad un futuro di miseria umana, culturale e politica, di chi vuole combattere contro questo sistema di potere per consegnare ai propri figli una regione migliore».
I sottoscrittori di questo Manifesto «chiedono a Callipo di volersi mettere alla guida di questo movimento per il cambiamento della Calabria, dichiarandogli sostegno convinto nella campagna per la elezione a presidente della Regione e chiedendo ai calabresi di voler rendere possibile con il loro voto una concreta speranza per il futuro della Calabria».