Caulonia: Sindaco, Lega a capo di un’onda devastante

Print Friendly

Caulonia: Sindaco, Lega a capo di un’onda devastante

Caulonia (RC). “Si vorrebbe condurre il nostro Paese all’interno d’un specie di faida paesana in cui la Lega rappresenta la testa di ponte, ma dietro c’é un onda devastante che rischia di travolgere tutto”. Lo afferma il sindaco di Caulonia, Ilario Ammendolia, in relazione alla decisione del sindaco leghista di Ponteranica (Bergamo) di revocare l’intitolazione della biblioteca a Peppino Impastato.

 

“La Giunta comunale di Caulonia – aggiunge Ammendolia – ha fatto una scelta di segno politico-culturale completamente opposto rispetto alle scelte leghiste. Noi dedicheremo le sale di lettura della nostra biblioteca a due uomini del nord, Mauro Rostagno e Giorgio Ambrosoli. Il primo, un intellettuale di antico impegno, fondatore della ‘comune’ Saman, giornalista coraggioso, ucciso ad Agrigento. Il secondo integerrimo professionista di Milano, ucciso da un intreccio perverso mafia- affari. Ovviamente, alla memoria di Peppino Impastato, a Caulonia, v’é già una strada che porta il suo nome”.

“Caulonia, paese della solidarietà e centro in cui uomini della Nigeria, della Somalia o dell’Iraq si sentono a casa loro – dice ancora Ammendolia – si pone il problema di praticare una politica con valori alternativi rispetto alla Lega. Noi vogliamo parlare di unità, di solidarietà e di uguaglianza. Vogliamo parlare di Italia e di Patria, dando a queste parole un valore positivo e non di anacronistica contrapposizione”. (fonte ANSA).