ANGELA NAPOLI SETTE COMUNI SCIOLTI PER MAFIA

Print Friendly

 'NDRANGHETA: NAPOLI (PDL), 7 COMUNI VIBONESE SCIOLTI PER MAFIA

(ASCA) – Catanzaro, 15 mag – ''Nei giorni scorsi, con un atto ispettivo, ho cercato di richiamare l'attenzione del Ministro dell'Interno per garantire liberta' e sicurezza a tutti i candidati per il rinnovo dell'Amministrazione nel Comune di Filandari )VV). Alla luce, pero', dell'accanimento criminale sull'intero territorio vibonese, credo sia necessario un immediato intervento delle Istituzioni preposte''. Lo afferma Angela Napoli (Pdl).

 


''Sette risultano gia' i Comuni della provincia di Vibo Valentia i cui Consigli sono stati sciolti per inquinamento mafioso e per altri due, Fabrizia e Nardodipace, le relazioni delle rispettive Commissioni d'accesso – sostiene Napoli – sono state trasmesse al Ministero dell'Interno, a dimostrazione della capacita' della ''ndrangheta di permeare la pubblica amministrazione. Atti intimidatori e pressioni vengono attuati, oltre che nel Comune di Filandari, in altri Comuni del vibonese, laddove e' in corso la campagna elettorale per il rinnovo delle locali amministrazioni. Tra l'altro potrebbe essere il risultato di ''pressioni varie'' le situazioni dei Comuni di Zaccanopoli e Zambrone, laddove e' in competizione un'unica lista elettorale. Non v'e' dubbio che quanto sta accadendo sia attribuibile alla criminalita' organizzata, ma anche a quella parte di amministratori e candidati che colludono con la stessa''.

''Per tale motivo – dice Napoli – oltre agli interventi necessari ed urgenti da parte di coloro che sono preposti al controllo, alla sicurezza e alle indagini, occorre un'assunzione di responsabilita' da parte dei cittadini delle comunita' vibonesi''.

red/rg/rob

(Asca)