Mafia e DDL Intercettazioni NICOLA GRATTERI

Print Friendly

 

Mafia e ddl intercettazioni: Nicola Gratteri a "Le storie-Diario Italiano"

Purtroppo sappiamo anche questa legge (ddl intercettazioni) da che cosa è motivata, ma non ne posso parlare in televisione.
(Corrado Augias)

Nicola Gratteri, esemplare sostituto procuratore distrettuale antimafia di Reggio Calabria, è uno dei magistrati della DIA più esposti, capaci ed operativi d'Italia. Impegnato in prima linea contro la 'ndrangheta, attualmente costretto a vivere sotto scorta, probabilmente è colui che conosce meglio le distorsioni del sistema penale / investigativo / penitenziario che permettono alle 3 grandi mafie Italiane di prosperare. Insomma è, a tutti gli effetti, il Falcone di Calabria.

Ospite di Augias nella sua trasmissione "Le storie- diario italiano", qui Nicola Gratteri denuncia con chiarezza che manca una volontà dello Stato di contrastare veramente la mafia, discutendo anche del vergognoso ddl sulle intercettazioni, dell'indifferenza colpevole delle autorità ecclesiastiche, dei legami tra la mafia calabrese e la politica.

La mafia finirà, quando finirà l'uomo.
(Nicola Gratteri)