Allevatore ucciso a Cinquefrondi

Print Friendly

Ferito, da due colpi di fucile calibro 12 caricato a pallettoni, è morto all'arrivo in ospedale

Reggio Calabria, allevatore ucciso a Cinquefrondi

L'uomo aveva piccoli precedenti penali legati a ricettazione e furto ma agli inquirenti non risulta alcun legame con ambienti della criminalità organizzata 

ultimo aggiornamento: 04 febbraio, ore 11:03 

Reggio Calabria, 4 feb. – (Adnkronos) – Si continua a scavare nella vita di Angelo Ferraro, l'allevatore di 34 anni freddato ieri sera in un agguato a Cinquefrondi, in provincia di Reggio Calabria. L'uomo si trovava in una stalla nel terreno di sua proprieta', in localita' Venticelli, quando ignoti hanno esploso due colpi di fucile calibro 12 caricato a pallettoni ferendolo gravemente.

L'uomo poi e' morto all'arrivo in ospedale. La polizia del commissariato di Polistena e della squadra mobile di Reggio Calabria non tralasciano alcuna pista. Ferraro aveva piccoli precedenti penali legati a ricettazione e furto, non risulta agli inquirenti alcun legame conosciuto con ambienti legati alla criminalita' organizzata.