Stroncato traffico droga Calabria-Puglia, 5 arresti tra i quali appartenenti ai Costa di Siderno

Print Friendly


Stroncato traffico droga Calabria-Puglia, 5 arresti tra i quali appartenenti ai Costa di Siderno

AGI) – Catanzaro, 24 dic. – Un'organizzazione criminale dedita al traffico disostanze stupefacenti, tra la Calabria e la Puglia, e' stata sgominata dai carabinieri della Compagnia di Soverato e dai colleghi del Reparto operativo provinciale di Catanzaro.

Cinque le persone arrestate (tre in carcere e due ai domiciliari) mentre per altre due persone e' stato emesso l'obbligo di soggiorno nel comune di residenza.


L'inchiesta ha interessato i centri della Locride con Gioiosa Jonica, la provincia di Foggia, Larino, Campobasso, L'Aquila e la provincia di Verona, dove sono stati rintracciati i destinatari dei provvedimenti per associazione per delinquere di stampo mafioso dedita al traffico di sostanze stupefacenti.

In manette sono finiti: Baglian Khaled, 46 anni, cittadino libanese gia' in carcere a L'Aquila per l'omicidio di Luciano Tropea, compiuto nel 1992 nel Soveratese; Francesco Costa, 29 anni, e Cosimo Salvatore Panaia, 39, entrambi della Locride.

 Gli arresti domiciliari sono stati, invece, concessi a Valentino De Santo, 33, e Michele Di Corso, 45, entrambi del foggiano; mentre l'obbligo di presentazione e' stato emesso nei confronti dei fratelli A. e R. Z., rispettivamente di 32 e 36 anni, residenti il primo in provincia di Verona ed il secondo ad Imola.

Le indagini sono state portate avanti dalla Compagnia dei carabinieri di Soverato, in provincia di Catanzaro, che ha ricostruito i collegamenti dell'organizzazione nel traffico di sostanze stupefacenti, con ramificazioni in diverse regioni d'Italia, a partire dal ruolo svolto dalla cosca dei Costa di Siderno (Reggio Calabria) e dai legami con la criminalita' del Foggiano.

Da qui i provvedimenti emessi dalla Direzione distrettuale antimafia della procura della Repubblica di Reggio Calabria, con le attivita' investigative che proseguono per chiarire il ruolo di altri personaggi che potrebbero essere legati all'organizzazione.