ndrangheta 14 arresti nel cosentino

Print Friendly


L'operazione e' denominata in codice "Terminator"

'Ndrangheta: 14 arresti nel cosentino

Le accuse: appartenenza a un'associazione mafiosa, estorsione e omicidioMilano, 10 set. – Gli uomini della Dia di Catanzaro e Reggio Calabria hanno arrestato 14 mafiosi. Per le persone fermate le accuse sono di omicidio, estorsione, violazione della legge sulle armi commessi con l'aggravante dell'appartenenza ad un'associazione mafiosa. L'operazione, denominata in codice "Terminator" avrebbe consentito agli inquirenti di individuare i responsabili di alcuni omicidi nel Cosentino avvenuti tra il 1999 ed il 2000.

Tra i quali quello di Marcello Calvano, indicato come il capo delle cosche mafiose paolane, e di Vittorio Marchio, esponente di vertice della 'ndrangheta cosentina. I 14 destinatari di altrettante ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip di Catanzaro.

Martina Saldi