AGGUATO ROCCELLETTA DI BORGIA BERSAGLIO MANCATO

Print Friendly

AGGUATO ROCCELLETTA DI BORGIA: BERSAGLIO MANCATO

Sarebbero stati due cugini, appartenenti alla famiglia Cossari di Borgia, l’obiettivo dei sicari che sono entrati in azione questo pomeriggio, intorno alle 13,30, a Roccelletta di Borgia, nel catanzarese.

ROCCELLETTA DI BORGIA – Secondo le numerose testimonianze raccolte dai carabinieri della Compagnia di Girifalco in collaborazione col Reparto operativo provinciale di Catanzaro, l’agguato sarebbe avvenuto in via Bascle’, dove due killer a bordo di uno scooterone avrebbero cercao di affiancare la Fiat Punto sulla quale viaggiavano i cugini Cossari. Nel frattemo, i due uomini si sarebbero accorti dell’imminente pericolo e, mentre i killer esplodevano due colpi di fucile calibro 12, grazie all’abilità dell’autista sarebbero riusciti a schivare i colpi e speronare lo scooter, terminato a terra lungo l’asfalto rovente della statale.. A quel punto, i sicari lievemente feriti sarebbero scappati facendo perdere ogni loro traccia. Probabilmente nell’area dell’agguato si sarebbe trovato “un palo” che avrebbe aiutato i due sicari ad ad abbandonare la zona.. I rilievi eseguiti dalla polizia scientifica nel luogo dell’agguato, hanno portato alla luce due cartucce esplose di un calibro 12 e una cartuccia inesplosa, oltre allo scooter incidentato ormai privo di targa. Intanto, l’intero comprensorio catanzarese e battuto palmo a palmo da numerosi carabinieri, con l’ausilio anche di un elicottero, mentre sarebbero in corso anche alcune perquisizioni all’interno di presunti stabili di affiliati ai clan rivali. Secondo gli inquirenti, la famiglia Cossari sarebbe al centro di una faida in atto nella zona per il controllo del territorio e delle attivita’.