Carabinieri impiegati come cuochi

Print Friendly

 Carabinieri impiegati come cuochi

"La criminalità dilaga e i Carabinieri lavano i piatti". Questa la sconcertante rivelazione fatta dal delegato del Cocer dell'Arma, Alessandro Rumore, che ha raccontato la situazione che si vive nella caserma di Roccella Jonica, in provincia di Reggio Calabria.


"Il reparto è nato per fronteggiare situazioni di immediato intervento – ha spiegato Rumore in un articolo apparso questa mattina sul quotidiano Leggo – ma oggi ci rendiamo conto che in realtà questo distaccamento serve solo a specializzare trenta cuochi e lavapiatti della Compagnia Carabinieri limitrofa e di tutti i reparti che si appoggiano a Roccella Jonica per usufruire del pasto". In pratica, i militari vengono sottratti al servizio operativo per cucinare per oltre cento colleghi e poi lavare i relativi piatti. "I Carabinieri/cuochi – sottolinea poi Rumorenon hanno libretti sanitari e per fare la spesa devono utilizzare la macchina con i colori d’istituto".

Fonte: NSD.it