‘Ndrangheta: Confiscati beni ad esponente cosca Morabito

Print Friendly

 'Ndrangheta: Confiscati beni ad esponente cosca Morabito

Un appezzamento di terreno ed una villa a tre piani, per un valore complessivo di 400 mila euro, di proprieta' di Leo Zappia, di 50 anni, sono stati confiscati dalla polizia di Stato ad Africo (Reggio Calabria).

Zappia, che e' stato sottoposto alla misura della sorveglianza speciale, e' stato condannato a 12 anni di reclusione per traffico di sostanze stupefacenti ed associazione per delinquere di tipo mafioso. L'uomo, infatti, apparterrebbe alla cosca con a capo Giuseppe Morabito, detto 'U tiradritto'. Nel 2000 Zappia e' stato, infatti, destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere nell'ambito della operazione 'Armonia' che interesso' circa 106 affiliati alla cosca Morabito. Successivamente Zappia e' stato condannato dai giudici del Tribunale di Reggio Calabria a 12 di reclusione. La confisca del terreno e della villa e' la conseguenza del sequestro preventivo disposto dal Tribunale di Reggio Calabria nel 2001 a seguito della proposta avanzata dal Questore di Reggio Calabria.(ANSA).