Prestiti: in Calabria interessi da capogiro

Print Friendly

Prestiti: in Calabria interessi da capogiro

Contrarre un prestito in Calabria costa il 70% in più che a Trento, Firenze e Bologna.

E' quanto emerge da una ricerca pubblicata stamani dal quotidiano Il Sole 24 Ore. L'anno scorso – è scritto nella ricerca – nella provincia di Cosenza a un credito, da restituire in 18 mesi, le banche hanno applicato un tasso medio del 9,32%; a Trento il tasso applicato é stato del 5,46, quasi quattro punti in meno rispetto alla Calabria. La mappa dei tassi applicati in 103 province (aggiornata dall'Istituto Tagliacarne su dati Banca d'Italia) non è sostanzialmente mutata rispetto al passato: anche nel 2005 Firenze, Trento e Bologna occupavano le tre posizioni di testa, ma con una sequenza diversa, mentre Reggio Calabria, Cosenza e Catanzaro presidiavano saldamente quelle di coda. Non è cambiato nulla, se non il tasso medio nazionale, che è passato dal 5,8 al 6,4 per cento. Dalla ricerca emerge anche che nel 2006 i tassi d'interesse a breve termine applicati nelle cinque province calabresi (che occupano gli ultimi posti della graduatoria) sono: Reggio Calabria (8,97%); Crotone (9%); Catanzaro (9,10%); Vibo Valentia (9,12); Cosenza (9,32%).

La riflessione di ucceo gorettiForse un giorno la Calabria sarà annessa all’italia.