L?ISTIGAZIONE SI AGGIUNGE ALLA INDIGNAZIONE ED ALLA ESASPERAZIONE

Print Friendly

Le pesanti dichiarazioni dell’ex ministro Beppe Pisanu e di Luciano Violante a "Porta a Porta" di Lunedì scorso, oltre ad offendere tutti i calabresi ed i campani, potrebbero non solo scatenare una polemica in Calabria ma essere intese come istigazione alla rivoluzione.


BEPPE PISANU A VESPA  

-Vede Vespa, ciò che rende particolarmente forte la ‘ndrangheta, secondo me, è che, a differenza di ciò che è accaduto in Sicilia dove non abbiamo avuto soltanto i Giovanni Falcone, Borsellino, i grandi poliziotti palermitani che tutti conosciamo, ma anche una società che si è rivoltata, in qualche modo, in Calabria non c’è questa risposta della Società Civile, non ci sono queste grandi personalità che hanno “acceso” la risposta sociale contro la mafia, come purtroppo non ci sono neppure in Campania nei confronti della camorra.

LUCIANO VIOLANTE A PISANU     

C’è una struttura sociale molto debole, anzi debolissima in Calabria, e c’è una struttura istituzionale anch’essa molto debole. E sono queste fragilità che….(fanno la differenza con la Sicilia, ndr). 

PISANU

Mentre in Sicilia è avvenuto tutt’altro, a cominciare dal generale Dalla Chiesa in poi. Questi grandi eroi “trascinano” la Società Civile e ne promuovono una risposta che è forte ed incontenibile. Oggi noi possiamo dire che la mafia è stata sconfitta soprattutto dai siciliani. Io mi arrabbio quando sento l’equazione "Sicilia uguale mafia". Io direi che Sicilia uguale antimafia. Purtroppo non possiamo dire che Calabria uguale anti-‘ndrangheta o che Campania è uguale anti-camorra…

BRUNO VESPA

“Beh mi fa piacere che su questo punto siete d’accordo tutti e due perché domani “mi aspetto una “sollevazione” delle autorità calabresi che dicono “come?, noi?”…ma visto che lo dite voi…

VIOLANTE A VESPA

“Ma guardi che le autorità calabresi sono le prime a subire questo stato di cose. Quando abbiamo visto, per esempio, che in Calabria su un milione di abitanti ci sono un milione e 400mila assicurati con le ASL…questi 400mila da dove sono usciti?”

Lasciamo “le sollevazioni”alle autorità calabresi.

 Noi ci limitiamo ad una constatazione ed una domanda. 
Constatiamo che:

Violante e Pisanu sono due indultori e gli indultori sono coloro che hanno concesso uno sconto agli assassini.

Ci domandiamo se:

Si è trattato veramente delle dichiarazioni di due parlamentari fatta in uno studio televisivo davanti a milioni di persone o di una chiacchierata tra due compagni di merenda seduti su un prato? 

Siderno 5 ottobre 2006

                                                Mario Congiusta

  

P.S. Si ringrazia il quotidiano “Calabria Ora” dal quale è stato tratto il dialogo tra i Due Personaggi.