Omicidio nella notte a Bianco nel Reggino Ucciso a colpi di arma da fuoco un uomo

Print Friendly

Un 45enne del luogo è stato ucciso a colpi di pistola nella notte a Bianco nel Reggino. Uno dei proiettili l’avrebbe colpito alla testa. L’omicidio sarebbe avvenuto in una zona di campagna

KqBcxCvKxgsSVhhVm5lQN5oMNjY=--

BIANCO (RC) – Una vera e propria esecuzione quella che ha portato alla morte un quarantacinquenne in una località di campagna di Bianco nel reggino.
L’uomo, che si chiama Cosimo Demeca, è stato ucciso la notte scorsa intorno all’una e trenta di notte in un agguato in paese mentre rincasava. L’uomo, secondo quanto accertato dai carabinieri, è stato ucciso con un colpo di fucile caricato a pallettoni sparato da breve distanza e non a colpi di pistola come era stato ipotizzato in un primo momento.
L’omicidio è stato commesso in contrada Valle, una zona di campagna del comune del reggino vicino ad una casa rurale in cui Demeca era solito trascorrere l’estate insieme alla famiglia.
In particolare, secondo la ricostruzione degli inquirenti, l’uomo era alla guida dell’auto e stava rincasando in compagnia della moglie e delle tre figlie due ragazzine di 15 e 14 anni ed una bambina di 3 anni, quando, mentre parcheggiava davanti alla sua abitazione in contrada Valle, qualcuno che si era nascosto nei pressi gli ha sparato. L’assassino ha atteso che l’auto, giunta in prossimità dell’edificio, rallentasse per uscire da dietro la vegetazione avvicinarsi e sparare un solo colpo di fucile che ha ucciso all’istante Demeca. Donna e bambina sono rimaste illese ed è stata proprio la moglie a lanciare l’allarme facendo subito intervenire i carabinieri. La vittima era incensurata e non risulta avesse rapporti con la criminalità organizzata. In passato Demeca aveva una ditta individuale per piccoli lavori di muratura. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Gruppo di Locri e della Compagnia di Bianco che hanno avviato le indagini per risalire agli autori e al movente dell’assassinio.

lunedì 11 agosto 2014 08:45