Processo Congiusta-Salta l’udienza in Corte D’appello

Print Friendly

Processo Congiusta-Salta l’udienza in Corte D’appello
Il detenuto Curciarello non può essere tradotto

Gianluca Congiusta

Siderno 04 ottobre 2012
E’ saltata l’udienza di oggi in Corte d’Appello perchè, per mancanza di personale della polizia penitenziaria, non si è potuto procedere al trasferimento dal carcere del detenuto Giuseppe Curciarello.

Quello della mancanza di personale addetto alle traduzioni sta diventando un vero problema che rallenta lo svolgimento di svariati processi.
Nella precedente udienza, il Procuratore Generale Mollace, aveva richiesto la conferma della condanna della Corte d’Assise di Locri che si era pronunciata condannando all’ergastolo Tommaso Costa per l’omicidio di Gianluca Congiusta e venticinque anni per Giuseppe Curciarello per associazione di stampo mafioso.
L’udienza è stata aggiornata al giorno 18 ottobbre, data prevista anche per la sentenza.