OMICIDIO SCARFO ARRESTATO NICODEMO PROLOGO

Print Friendly
Omicidio Scarfò, arrestato Nicodemo Prologo      

 

Scritto da Redazione   

Venerdì 27 Febbraio 2009

 

 GIOIOSA JONICA – Si è svolta in mattinata a Locri – presso gli uffici della Procura – la conferenza stampa sull'arresto del presunto colpevole dell'omicidio di Cipriano Scarfò. Il pensionato ucciso il 7 gennaio scorso a Gioiosa Jonica. A sparare sarebbe stato Nicodemo Prologo, classe 1963, che non ha un alibi e la prova dello stub ne confermerebbe la compatibilità. L'uomo, gravato da usura, avrebbe agito per liberarsi del suo aguzzino. Durante la conferenza stampa è emerso che Prologo aveva più volte denunciato la vittima per usura. Proprietario di 2 esercizi commerciali, era stato costretto a venderne uno per fronteggiare i debiti. Nel 2003 – stando a quando dice l'assassino – Scarfò sarebbe andato al funerale della moglie per riscuotere i soldi di una cambiale. La donna, madre di due bambine ancora oggi minorenni, sarebbe morta per un aneurisma  causato – sempre secondo Prologo – dai dispiaceri che questa situazione le comportava. Lo stesso assassino nel 2000 era stato arrestato per traffico di droga e condannato a 5 anni. Sull'episodio l'uomo ha dichiarato che la situazione esasperante lo aveva portato a cercare di recuperare i suoi debiti trafficando, appunto, droga. Il procuratore Carbone ha dichiarato: "Sono in corso indagini per verificare ulteriori coinvolgimenti. Indagini complesse già attive prima dell'episodio delittuoso" I carabinieri del "Gruppo Locri" e della compagnia di Roccella Jonica sono giunti all'individuazione del colpevole dopo numerosi riscontri ottenuti durante le indagini. Scarfò fu ucciso con numerosi colpi di pistola mentre stava rientrando a piedi nella sua abitazione.