Riprendera domani il processo Congiusta

Print Friendly

Riprenderà domani il processo Congiusta

 Riprenderà domani, dopo la pausa estiva, davanti alla Corte d’Assise di Locri, presieduta dal Giudice Bruno muscolo con a latere il togato Frabotta, il processo Congiusta.

Il giovane imprenditore sidernese Gianluca Congiusta veniva barbaramente ucciso la sera del 24 maggio 2005.

 Tale procedimento vede imputato Tommaso Costa quale mandante ed esecutore di questo efferato delitto ed il suo “vice” Giuseppe Curciarello imputato del reato di associazione di stampo mafioso.

Tommaso Costa e Giuseppe Curciarello

L’udienza di domani prevede l’audizione del luogotenente dei Carabinieri di Soverato Giacomo Mazzolini già sentito nell’udienza del 31 luglio u.s.

Il giovane Gianluca Congiusta, sarebbe stato ucciso, per essersi opposto ad un’estorsione nei confronti del futuro suocero Antonio Scarfo.
Tommaso costa avrebbe spedito dal carcere la lettera estorsiva allo Scarfò, lettera che veniva recapitata alla moglie Girolama Raso. 

 

L'industriale sidernese Antonio Scarfò e la consorte Girolama raso