* ASTRERISCO di Filippo Todaro

Print Friendly

* ASTRERISCO di Filippo Todaro

Di nuovo a casa

Un giro dal fruttivendolo, uno al forno e sei di nuovo acasa. Riprendi coscienza con lo scirocco e le zanzare,rifai i conti col paesaggio brullo e polveroso, le bruttefacciate dei palazzi, le costruzioni mai finite, apri il giornale

e, se mai dubbio ti avesse sfiorato, ne sei completamente certo:sei veramente a casa.

La Gazzetta del Sud di mercoledì scorso, 19 settembre.
Prima pagina:
Processo
Fortugno: Marcianò attacca. Borgia: Imprenditoreassassinato. Siderno: Minacciato Figliomeni.
Ma che
fine hanno fatto i panorami rilassanti, i campi arati difresco, le piazze belle, libere da rumori, smog e traffico,i cassonetti sgombri, la cortesia, l'efficienza, i prezzi chiaried evidenti, le mille strade che si intersecano e tidanno l'alternativa del percorso (la litoranea, la panoramica,la provinciale, la statale, l'autostrada)?… Svanitinel nulla. Ricordi, sogni, visioni? Nient'affatto: realtà,sebbene lontane. Quotidianità, ma a 900 chilometri ddistanza. Normalità italiane che non ci appartengono.Ma sei a casa.