Sono tutti preoccupati tranne i mafiosi – Ma guarda un pò

Print Friendly

Anche oggi, quasi tutti i politici nazionali ed anche i sindacati sono preoccupati, ma sempre e solo a parole.

Piero Fassino è tra i primi a sottolineare la gravità del momento.” E’ l’ennesima conferma di una situazione di allarme rosso che non è più sufficiente soltanto denunciare”, dice il segretario dei DS esprimendo la grande preoccupazione del suo partito. “ Occorre-aggiunge il leader della Quercia-un’azione immediata, forte e visibile dello Stato e dei suoi poteri, a partire dal rafforzamento delle piante organiche dei corpi di polizia e degli uffici giudiziari, a cui debbono essere garantite risorse umane e mezzi finanziari adeguati a contrastare la pericolosità dell’azione della criminalità organizzata.
A.D.R.  Mario Congiusta “ Ma guarda un pò! Mi sembrano le stesse cose che chiedevano gli straccioni di Locry o di Valmy, durante lo sciopero della fame in Piazza Tribunale a Locri ”

Piccata la replica della deputata forzista cosentina Jole Santelli a FassinoMi auguro- afferma l’ex sottosegretario alla Giustiziache il suo allarme non sia solo una denuncia di facciata quanto piuttosto un mea culpa per come questa maggioranza e questo Governo hanno affrontato il tema della sicurezza.Spero che Fassino si sia reso conto delle emergenze criminali del Paese e rimedi presto al disastro realizzato dalla finanziaria.

A.D.R. Mario Congiusta “ Ma guarda un po’! Che belle parole quelle di Jole Santelli,sa parlare veramente bene, ed io che non lo sapevo; Cosa mi sono perso nella  vita.
Io però il Mea Culpa e Mea Grandissima Culpa lo farei recitare anche al suo collega Beppe Pisanu ex Ministro dell’interno, forzista anche lui mi pare, al quale scrissi in data 07 ottobre 2005 (nove giorni prima della morte di Fortugno) una lettera con la quale denunciavo la gravità della situazione criminale della locride.Quella lettera On. Santelli, aspetta ancora oggi una risposta-Ma chi scriveva era solo un Calabrese da ignorare.
.

Bruno: Le ‘ndrine puntano alla spettacolarizzazione (mamma mia che terminone).

“ La Calabria è sempre più scossa dalla disinvoltura con cui la criminalità organizzata agisce,come appare anche dai nuovi fatti di Locri”
Lo afferma il sen
. Franco Bruno,coordinatore calabrese della Margherita.”
Ci si chiede-conclude Bruno-se non ci sia dietro una regia che punta alla spettacolarizzazione.

A.D.R.  Mario Congiusta “Ma guarda un pò! Io la domanda la porrei in modo diverso.

Ci si chiede chi sta seduto sulla sedia del regista.

Antonio Gentile,senatore cosentino di Forza Italia,invita la commissione Antimafia di cui è segretario a” venire subito in Calabria e fare fino in fondo il suo dovere senza riguardi per nessuno.

Solo così si potrà arrivare alla verità sul delitto Fortugno .Dietro questi ripetuti attentati

C’è qualcosa che non convince.Si ha l’impressione che qualcuno stia utilizzando la potenza della ‘ndrangheta per inviare messaggi ben precisi a pezzi di malapolitica e di malaffare e malaffare del reggino.Queste odiose azioni dimostrative possono perciò avere finalità diverse per ricercare nuovi equilibri di potere nella locride”.

A.D.R. Mario Congiusta “ Ma guarda un pò! l’On. Gentile sì che mi piace,parla bene lui,anzi benissimo, ma sempre parole sono (chissà perché i politici hanno in comune una preferenza musicale per Mina).Non ha peli sulla lingua l’Onorevole,ci sta dicendo che la ‘ndrangheta, ora manda messaggi a se stessa e che la precedente commissione Antimafia faceva sconti.

 

Costantino (Cgil):siamo ad un punto di non ritorno.

“ Siamo davvero ad un punto di non ritorno.La bomba inesplosa ritrovata all’ospedale di Locri rappresenta un fatto di inaudita e,fino adesso,inimmaginabile gravità.La ‘ndrangheta ha dichiarato guerra e la locride rappresenta il terreno dello scontro”.Lo dice il segretario regionale della cgil Calabria,Nino Costantino.

A.D.R.  Mario Congiusta “Ma guarda un pò! Ma Lei sig.segretario dove vive? A Bolzano?,una bombetta inesplosa la fa inorridire tanto, da definire il fatto addirittura di inimmaginabile ed inaudita gravità.

Ma Lei su quale enciclopedia troverà i termini per definire il fatto che, nella locride, ci sono 35 omicidi di cui solo cinque risolti? Ma Lei era sempre a Bolzano quando gli straccioni di Valmy o di Locry denunciavano che nella locride siamo in guerra da anni?

I generali: Hanno infine deciso una “mobilitazione straordinaria” i segretari generali di Cgil,Cisl e Uil di Reggio Calabria,Francesco Alì,Cosimo Pisciuneri e Pino Zito. Che invocano “l’individuazione di idonei strumenti di controllo del territorio al fine di ripristinare le regole della democrazia senza le quali nessuno di noi è libero e senza le quali nessun processo di sviluppo è possibile.

A.D.R. Mario Congiusta “ Ma guarda un pò! Che bravi generali che abbiamo. Hanno deciso addirittura una “mobilitazione straordinaria” per una bombetta .

Quando ci sarà il prossimo omicidio forse,decideranno una
"mobilitazione straordinarissima"

Una volta i sindacati scendevano in piazza ma oggi nelle piazze (leggi per esempio Piazza Tribunale) scendono solo gli straccioni di Locry o di  Valmy .Oggi anche la triplice ama Mina.

 A.D.R. 
sempre Mario Congiusta

  Ma guarda un po’!

  Ma fatemi il favore!! 

Ma non mi fate ridere!!!

 

P:s. Per favore non rispondetemi perché parole ne abbiamo fatte troppe,compreso io.