Il Tempo scaduto

Print Friendly

Il tempo è scaduto disse Don Luigi Ciotti nel suo intervento il 19 novembre agli stati generali dell’antimafia.

Il tempo è scaduto ed in Calabria,  in particolare nella locride, aspettiamo che lo stato risponda in modo netto e forte all’arroganza mafiosa.

 Cosa si aspetta ancora ? 

Ecco cosa titolano i quotidiani di oggi:

 SeminaraUn agricoltore di 64 anni,Domenico Gaglioti ,ucciso da Killer in un agguato.
 Chiaravalle C.- Colpi di fucile caricato a pallettoni contro la casa di un carabiniere. 
Siderno – Bomba all’ospedale,intimidazione diretta al dott. Domenico Fortugno ed all’on.Laganà. 

Il tempo è scaduto Onorevoli Ministri Amato e Mastella , i calabresi si aspettano che alle promesse seguano le risposte ,che dalle parole si passi ai fatti.

.

L’ennesimo omicidio di ieri fa salire a ben 53 il numero dei delitti compiuti in Calabria in soli due anni, dei quali  31 nella locride ( 58%), diventa cosa ardua contare il numero degli attentati e delle intimidazioni che si susseguono ogni giorno.

 

Il tempo è scaduto e non possiamo più disquisire se il problema è emergenziale o strutturale,sappiamo solo che il problema ‘ndrangheta esiste,

il cancro sta andando in metastasi ed

I Calabresi non hanno bisturi.