La ‘ndrangheta fa schifo… in tutte le lingue del mondo

Print Friendly

Il sindaco di Varese Attilio Fontana insieme a undici colleghi di comuni del centro nord ha partecipato ad un video che sarà diffuso per Expo, dove si esprime un solo concetto: mafia e ‘drangheta fanno schifo.

fatevi-belli-445190.610x431

Il sindaco di Varese Attilio Fontana insieme a undici colleghi di comuni del centro nord (Rho, Fino Morasco, Pioltello, Reggio Emilia, Sarzana, Chivasso, Piacenza, Altopascio, Desio e Trezzano sul Naviglio) ha partecipato ad un video che sarà diffuso a partire dal 1° maggio, dove si esprime un solo concetto chiave: la ‘drangheta fa schifo, in qualunque lingua del mondo.

Nello spot, di cui è stata diffusa in questi giorni un’anteprima, ognuno dei sindaci ripete in lingue diverse il claim «La ‘ndrangheta mi fa schifo, la mafia è m…», ispirato al libro di Nicola Gratteri «La mafia fa schifo. Lettere di ragazzi da un paese che non si rassegna».

La campagna, che mira a riscattare l’immagine internazionale del centro-nord italiano e dell’Expo, spesso associata negli ultimi mesi, sui media internazionali, a scandali, a tangenti e alla ‘ndrangheta, è stata ideata dal massmediologo Klaus Davi e verrà trasmessa in tutti i social network internazionali in contemporanea con l’inaugurazione di Expo.

Nella versione più lunga della campagna, i sindaci spiegano che la mafia e la ndrangheta ormai sono diffuse capillarmente nel nord-Italia ma che esiste anche un Nord sano e che l’Expo, nonostante tutto, resta un’opportunità.

di mariangela.gerletti@varesenews.it