Movimento 5 Stelle Siderno fa ricorso per il bando di gara sul servizio raccolta rifiuti

Print Friendly

Il Movimento 5 Stelle di Siderno fa ricorso sul bando di gara per il servizio di raccolta rifiuti

Alla Provincia di Reggio Calabria –
Struttura Speciale Stazione Unica Appaltante

OGGETTO:
Richiesta di chiarimento e di modifica del Bando e del Capitolato di Appalto di “Servizio di raccolta differenziata dei rifiuti urbani riguardante il raggruppamento dei Comuni di: Siderno, Locri, Antonimina, Ciminà, Portigliola, Placanica, San Luca, Samo, Sant’Ilario- Riappalto.
Con la presente istanza, ai sensi dell’art 15, comma ae del bando ( Le richieste di chiarimento, dovranno pervenire a mezzo fax o e-mail, all’attenzione del R.U.P entro e non oltre il 19/04/2013)
si richiede la modifica del capitolato e quindi del bando in oggetto prima che lo stesso scada per le seguenti motivazioni:
– non è in linea con quanto richiesto dalla Direttiva europea 2008/98/Ce del 19 novembre 2008, la quale stabilisce in generale un «ordine di priorità» di ciò che costituisce «la migliore opzione ambientale nella normativa e nella politica dei rifiuti».
– in riferimento art. 2 del bando la proposta del sistema tradizionale (cassonetti sulle vie pubbliche) è obsoleta, fallimentare e quindi non utile dal punto di vista ambientale ed economico;
– in riferimento all’art. 3 gli obiettivi minimi della raccolta differenziata (26,72%, compresi ingombranti) risultano insufficienti e in violazione della Direttiva europea 2008/98/Ce, senza nessuna concreta prospettiva di incentivare le percentuali;
– in riferimento all’art. 44 suscita perplessità e preoccupazione il riferimento vago a “impianti finali di recupero” attualmente assenti sul territorio. A tal proposito sarebbe condizione imprescindibile la previsione di “isole ecologiche” nei singoli Comuni.
Al consiglio comunale di Siderno resta di fatto la liceità dell’atto, un capitolato di cosi tanta importanza va fatto in consiglio o dal commissionario che fa le veci del sindaco e con un una determina di ufficio tecnico.
Il MoVimento 5 Stelle Siderno auspica una riformulazione del bando per finanziare un tipo di raccolta differenziata porta a porta obbligatoria, l’unica in grado di garantire l’adempimento degli obblighi di percentuale di differenziata previsti per legge.

Siderno lì, 19/04/2013
Il Portavoce M5S Siderno
Dino Audino